UNA PRONTA GUARIGIONE

Neuer tranquillizza i suoi tifosi: "Mi sono operato al ginocchio, ma sto bene e..."

Scritto da Andrea Sperti  | 

Manuel Neuer, portiere del Bayern Monaco, ha postato una foto sul proprio profilo Instagram per tranquillizzare tutti i suoi tifosi dopo l'intervento al ginocchio al quale si è sottoposto nel pomeriggio di ieri.

L'estremo difensore dei bavaresi tornerà presto in campo per lavorare duro e difendere i pali della formazione capolista in Bundesliga.

Ecco di seguito la foto pubblicata dal numero uno tedesco:

LA CARRIERA AL BAYERN MONACO 

Neuer, approdato allo Schalke 04 nel 1991, ha militato in tutte le rappresentative giovanili della squadra di Gelsenkirchen. È passato in prima squadra nella stagione 2005-2006, debuttando in Bundesliga il 19 agosto 2006 in Alemannia Aachen-Schalke 04 (0-1) e divenendo in seguito titolare, al posto del più anziano Frank Rost.

Ha debuttato in Champions League il 18 settembre 2007 in Schalke 04-Valencia (0-1). Il 5 marzo 2008 è stato protagonista della qualificazione ai quarti di Champions League 2007-2008 della sua squadra contro il Porto, realizzando diverse parate nei 120' e neutralizzando 2 dei 3 tiri di rigore calciati dai padroni di casa, meritandosi così il titolo di migliore in campo.

Nell'agosto 2010, dopo la cessione di Heiko Westermann all'Amburgo, è diventato capitano dello Schalke 04. La stagione 2010-2011, nonostante un saldo negativo in fatto di reti subite (63 reti subite in 53 partite giocate), è stata molto positiva per lui: sebbene lo Schalke 04 si sia classificato al 14º posto in campionato, è arrivato sino alle semifinali di Champions League, dove è stato eliminato dal Manchester United, vincente per 2-0 a Gelsenkirchen (partita in cui Neuer è stato autore, nonostante la sconfitta, di un'ottima prestazione) e per 4-1 a Manchester. Inoltre ha vinto il suo secondo trofeo con la maglia dello Schalke 04, la Coppa di Germania, battendo in finale il Duisburg per 5-0.

Il 1º giugno 2011 Neuer è stato acquistato per 30 milioni di euro dal Bayern Monaco, con cui ha sottoscritto un contratto di 5 anni. Questo trasferimento ha provocato malumore tra alcuni tifosi dello Schalke, che hanno simulato l'impiccagione di un manichino a suo nome con la maglia del Bayern. Al tempo stesso alcuni tifosi del Bayern, che già lo osteggiavano in precedenza, hanno intimato a Neuer il rispetto di una serie di regole fra cui il divieto di cantare l'inno del Bayern, di baciare la maglia e di avvicinarsi alla curva sud dell'Allianz Arena. 

Ha esordito con il Bayern il 1º agosto 2011 nella partita valida per il primo turno della Coppa di Germania 2011-2012 vinta per 3-0 in casa dell'Eintracht Braunschweig. Dopo il gol subito nella prima gara della Bundesliga 2011-2012 contro il Borussia Mönchengladbach, Neuer ha mantenuto inviolata la porta dei bavaresi per le successive 12 partite;[26] la sua imbattibilità si è fermata a quota 1.147 minuti, quando, nella gara di Champions League contro il Napoli, il compagno di squadra Badstuber ha realizzato un autogol. In occasione della semifinale di ritorno di Champions League, disputata il 25 aprile 2012 al Bernabéu contro il Real Madrid, Neuer, dopo il 2-1 dei madrileni nei tempi regolamentari e supplementari, ha parato 2 dei 4 tiri di rigore della squadra spagnola (a Cristiano Ronaldo e Kaká, più un altro calciato alto da Sergio Ramos) contribuendo alla qualificazione alla finale della manifestazione.[28] Durante la finale contro il Chelsea, decisa ai tiri di rigore, Neuer ha respinto un rigore a Mata per poi presentarsi poco dopo sul dischetto realizzando il terzo tiro della propria squadra;[29] ciò non è comunque bastato per aggiudicarsi la coppa in quanto la squadra inglese è riuscita a concludere la serie dei rigori con il punteggio di 4-3.

All'inizio della stagione 2012-2013 ha vinto il suo primo trofeo con il Bayern Monaco grazie al successo per 2-1 ottenuto contro il Borussia Dortmund nella Supercoppa di Germania 2012, mentre nel finale della stessa ha vinto anche la Bundesliga con 6 turni d'anticipo rispetto alla fine del torneo (un record per il massimo campionato tedesco) e il 25 maggio 2013 la Champions League in seguito al successo per 2-1 ottenuto a Londra dal Bayern Monaco ancora sulla squadra di Dortmund. Una settimana più tardi ha concluso l'annata conquistando il quarto trofeo stagionale, la Coppa di Germania 2012-2013, ottenuta grazie al successo nella finale di Berlino per 3-2 contro lo Stoccarda. Grazie a questo successo, inoltre, la squadra di Monaco di Baviera è diventata la prima tedesca a ottenere il treble Bundesliga-Coppa di Germania-Champions League.

Il 30 agosto 2013 con il Bayern Monaco ha vinto la Supercoppa UEFA; dopo l'1-1 nei tempi regolamentari e il 2-2 dei supplementari, nel corso dei tiri di rigore Neuer ha parato a Lukaku l'ultimo tentativo del Chelsea, sancendo così la vittoria della propria squadra. Nel corso dell'annata con la squadra bavarese ha conquistato anche altri tre titoli: la Coppa del mondo per club, senza subire gol in entrambe le gare giocate, la Bundesliga, vinta con 7 giornate d'anticipo migliorando così il record stabilito l'anno precedente, e infine la Coppa di Germania battendo in finale il Borussia Dortmund dopo i supplementari.

Nella stagione 2014-2015 riesce a mantenere la propria porta imbattuta in campionato per 689' (sette giornate consecutive tra il 30 agosto e il 1º novembre 2014). Il 26 aprile 2015 vince il terzo campionato di fila con il Bayern, mentre in Champions League e in Coppa di Germania si ferma in semifinale. Nell'annata 2015-2016 consegue il double campionato-Coppa di Germania ma in Champions League arriva un'altra eliminazione in semifinale.

Nella stagione 2016-2017 conquista ancora il campionato, venendo eliminato in Coppa di Germania in semifinale e in Champions League ai quarti. Nel corso dell'annata, il 19 aprile 2017, si infortuna al piede e resta fermo per 4 mesi. Tornato ad allenarsi il 21 agosto, dopo neanche un mese, il 18 settembre, si infortuna di nuovo allo stesso piede ma stavolta deve rimanere fermo oltre 10 mesi. Nella stagione 2017-2018 l'unico successo principale è quello in campionato, perché in Coppa di Germania i bavaresi perdono l'ultimo atto della manifestazione mentre in Champions League escono in semifinale.

Nell'annata 2018-2019 centra il doppio obiettivo campionato-Coppa di Germania, mitigando la delusione per una precoce eliminazione in Champions League agli ottavi di finale.

Nella stagione 2019-2020 offre un rendimento altissimo ed è tra i maggiori protagonisti del secondo treble della storia del Bayern Monaco: conquistati il campionato e la Coppa di Germania, il 23 agosto 2020 alza la seconda Champions League della sua carriera, la prima da capitano, dopo aver battuto in finale il Paris Saint-Germain per 1-0. Nell'ottobre successivo viene premiato come miglior portiere della Champions League 2019-2020 e a dicembre come miglior portiere dell'anno della FIFA. L'11 febbraio 2021 vince la Coppa del mondo per club, battendo in finale il Tigres UANL.