CHE STORIA

Australia ai Mondiali: tutto merito del secondo portiere

Scritto da Andrea Sperti  | 

L’Australia si è qualificata ai mondiali per la 5ª volta consecutiva nella sua storia. Tutto, o quasi, merito del secondo portiere dei Socceroos, Andrew Redmayne, capace di ipnotizzare dal dischetto i giocatori peruviani con i suoi pazzi movimenti. L’estremo difensore è entrato solo per la lotteria dei calci di rigore è ne ha neutralizzati due, portando i suoi in Qatar

La nazionale di calcio dell'Australia è la squadra nazionale di calcio dell'Australia ed è posta sotto la giurisdizione della Football Federation Australia (nota come Australian Soccer Association fino al 2005). Dal 1º gennaio 2006 è affiliata all'Asian Football Confederation (AFC), mentre in precedenza lo era all'Oceania Football Confederation (OFC).

Con la vittoria della Coppa d'Asia 2015, l'Australia è diventata la quarta nazionale al mondo, dopo le selezioni di Costa Rica, Messico ed Haiti, ad aver vinto il titolo continentale di due confederazioni diverse (AFC e OFC), nello specifico la Coppa d'Asia e la Coppa d'Oceania. È anche l'unica nazionale al mondo ad aver rappresentato due confederazioni diverse (AFC e OFC) nel campionato mondiale di calcio, a cui ha preso parte nel 1974, 2006, 2010, 2014 e 2018, raggiungendo gli ottavi di finale nel 2006, e nella Confederations Cup, a cui ha preso parte nel 1997, 2001, 2005 e 2017, ottenendo quale miglior risultato il secondo posto alla prima partecipazione, nel 1997, quando perse la finale con il Brasile.

I giocatori ed i tifosi della nazionale australiana sono soprannominati Socceroos, termine derivante dalla fusione delle parole soccer (in italiano calcio) e kangaroos (in italiano canguri).

Nella classifica mondiale della FIFA, istituita nell'agosto 1993, l'Australia vanta quale miglior posizionamento il 21º posto del luglio 2009, mentre il peggiore piazzamento è il 100º posto del luglio 2014. Occupa la 42ª posizione della graduatoria