Guardiola mortificato, arrivano le scuse a Gerrard: "Mi vergogno di me stesso"

Scritto da Staff CS  | 

Pep Guardiola si è scusato pubblicamente con Steven Gerrard. Il tecnico del Manchester City, difendendo il suo club dalle accuse finanziarie, aveva fatto ricordato la vittoria della Premier League nel 2014, parlando dell'episodio riguardante l'ex centrocampista del Liverpool: "Penso al goal di Sergio Agüero nel 2012, quando Balotelli è scivolato. Non so se siamo responsabili della scivolata di Steven Gerrard ad Anfield contro il Chelsea. È stata colpa nostra? Ho rispetto per Steven Gerrard, ma quel momento ci appartiene ed è nostro".

Il "mea culpa" di Pep

A distanza di qualche giorno il tecnico spagnolo ci ha tenuto a scusarsi per le sue parole dicendo: "Mi vergogno di me stesso per quello che ho detto perché non se lo merita. Credo davvero ai miei commenti sulla difesa del mio club, ma non ho rappresentato bene la mia squadra mettendo il suo nome in questi stupidi commenti. Mi scuso. Gliel'ho detto personalmente ma commento pubblicamente e devo farlo anche qui. Mi dispiace tanto per lui, sua moglie Alex, i suoi figli e la sua famiglia perché è stato stupido."