VITTORIA

Un ex Campione del Mondo festeggia la vittoria della Salernitana: lo riconoscete?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Simone Barone, ex campione del Mondo con l'Italia nel 2006, svolge ora il ruolo di vice allenatore della Salernitana e ieri ha festeggiato, insieme agli altri componenti dello staff, la seconda vittoria consecutiva della compagine campana. Ecco di seguito il suo post: 

Ha debuttato in nazionale a 26 anni, il 18 febbraio 2004, nella partita amichevole Italia-Repubblica Ceca (2-2), sotto la gestione del CT Trapattoni. Barone era molto stimato dal CT Marcello Lippi, che durante il suo primo biennio alla guida della nazionale lo inserì stabilmente nel gruppo, e lo convocò per il vittorioso Mondiale 2006, dove da comprimario collezionò 2 presenze. In tale competizione, fu protagonista di un episodio entrato nell'immaginario collettivo dei tifosi italiani: nella terza e decisiva partita della fase a gironi, contro la Rep. Ceca, sul risultato di 1-0 per gli Azzurri, a pochi minuti dalla fine affiancò il compagno di squadra Filippo Inzaghi in una lunga corsa in contropiede, dopo aver eluso la sbilanciatissima retroguardia avversaria che cercava disperatamente il gol del pareggio; i due si trovarono così liberi in area avversaria contro il solo portiere ceco Petr Čech, tuttavia, nonostante il supporto di Barone che avrebbe potuto facilmente appoggiare in rete a porta vuota, Inzaghi preferì superare in dribbling lo stesso Čech e siglare così lui il definitivo 2-0.

Barone ha un bilancio di 16 presenze e un gol in nazionale, realizzato a Cagliari allo stadio Sant'Elia, il 9 febbraio 2005 nella partita amichevole Italia-Russia (2-0).

Allenatore 

L'11 gennaio 2013 pone fine alla sua carriera da giocatore per ricoprire il ruolo di allenatore della formazione Allievi del Modena.Il 5 maggio 2013 subentra a Massimo Storgato alla guida della formazione Primavera gialloblù.

Il 30 luglio 2015 diviene allenatore della formazione Juniores del Parma. Il 4 luglio 2016, nel ruolo di vice, segue Gianluca Zambrotta nella breve esperienza in India con i Delhi Dynamos.

Dall'estate 2017 allena la formazione Under-16 della Juventus,con cui nella stagione d'esordio raggiunge la finale scudetto, persa contro i pari età dell'Inter.

Nell’estate del 2018 passa alla Berretti del Sassuolo; vincendo il proprio girone con 55 punti accede alla fase finale Serie A - Serie B venendo però subito eliminato con un punto conquistato nel girone A. Dopo lo stop dovuto al COVID-19, nel campionato Under-18 del 2020-2021 arriva quartultimo.

Nell'estate 2021 viene scelto come nuovo allenatore della Correggese, però pochi giorni dopo aver iniziato il ritiro estivo, complice anche il cambio di proprietà, viene esonerato e sostituito da Gabriele Graziani.

Il 15 febbraio 2022 diviene collaboratore tecnico di Davide Nicola alla Salernitana.