INDIMENTICABILE

Gol e vittoria: la serata magica dell'attaccante giallorosso

Scritto da Andrea Sperti  | 

Nicolò Zaniolo, attaccante della Roma, ha segnato e deciso con la sua marcatura la finale di Conference League tra i capitolini ed il Feyenoord, esultando poi sui social insieme ai tantissimi tifosi giallorossi. 

Il 26 giugno 2018 viene ceduto per 4,5 milioni di euro (più il 15% di una futura cessione) alla Roma insieme a Davide Santon nell'ambito dell'operazione che porta Radja Nainggolan in nerazzurro. Esordisce con i giallorossi il 19 settembre seguente, a 19 anni, venendo schierato come titolare nella partita della fase a gironi di Champions League persa 3-0 contro il Real Madrid allo Stadio Santiago Bernabéu. Una settimana più tardi debutta in Serie A, subentrando al 67' a Javier Pastore nell'incontro vinto per 4-0 contro il Frosinone. Nelle settimane successive riesce a trovare spazio con l'allenatore Di Francesco, e il 26 dicembre segna il suo primo gol in Serie A nella partita vinta 3-1 all'Olimpico contro il Sassuolo, valida per la 18ª giornata di campionato. Debutta in Coppa Italia il 14 gennaio 2019, disputando gli ultimi minuti della gara degli ottavi di finale contro la Virtus Entella, sua ex-squadra militante in Serie C. Il 12 febbraio seguente, in occasione della partita di andata degli ottavi di finale di Champions League vinta (2-1) contro il Porto, realizza le sue prime due reti nelle coppe europee, diventando il più giovane calciatore italiano ad avere segnato una doppietta nella massima competizione continentale. Sotto la guida di Claudio Ranieri, subentrato a Di Francesco, viene schierato in prevalenza come ala destra. Termina la stagione con 36 presenze stagionali e 6 gol, di cui 4 realizzati in campionato, venendo insignito del Premio Lega Serie A come miglior giovane della stagione.

Nella stagione successiva, sotto la guida del nuovo allenatore Paulo Fonseca, Zaniolo viene impiegato come esterno di destra o trequartista nel tridente a sostegno dell'attaccante centrale nel modulo 4-2-3-1 utilizzato all'inizio dal tecnico portoghese. Il 19 settembre 2019 Zaniolo debutta in Europa League, realizzando un gol nella vittoria interna per 4-0 contro il İstanbul Başakşehir. Nelle settimane seguenti è protagonista dei buoni risultati della squadra, e realizza 4 gol in campionato fino alla fine dell'anno. Il 12 gennaio 2020, durante l'ultima partita del girone di andata giocata all'Olimpico contro la Juventus (1-2), riporta la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione al menisco. Ritorna in campo 6 mesi dopo l'infortunio, il 5 luglio in occasione della sconfitta maturata al San Paolo contro il Napoli, subentrando a Justin Kluivert nel corso del secondo tempo. Torna al gol sei giorni dopo, realizzando una rete nella partita vinta 3-0 in casa del Brescia alla 32ª giornata.Chiude la seconda stagione alla Roma con 33 presenze totali e 8 reti.

In seguito all'infortunio al legamento del ginocchio sinistro riportato nel settembre 2020 con la nazionale, è costretto a saltare tutta la stagione 2020-2021 a causa del lungo recupero.

Ritorna in campo il 19 agosto 2021, nella partita di andata dei play-off di UEFA Conference League vinta contro il Trabzonspor (1-2), e, dopo oltre un anno, torna al gol nella gara di ritorno all'Olimpico (3-0). Ritrova il gol in Serie A il 18 dicembre, nella vittoria fuori casa contro l'Atalanta (1-4). Il 14 aprile 2022 mette a segno la sua prima tripletta in carriera, a danno del Bodø/Glimt (4-0), nella partita di ritorno dei quarti di finale di Conference League. Decide la finale di UEFA Europa Conference League con l'unico gol dell'incontro finito 1-0 riportando un trofeo europeo nel palmarès giallorosso.