IN BRASILE

L'ex Verona ed il fenomeno: che ci fanno insieme?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Romulo, ex centrocampista del Verona, si è scattato un selfie con Ronaldo il fenomeno, presidente del club nel quale adesso milita la mezz'ala. Il Cruzeiro, infatti, ha a capo l'ex campione del Real Madrid ed in campo può contare sulla qualità e l'esperienza del centrocampista ex Juventus. 

Il 29 giugno 2011 viene acquistato dalla Fiorentina per una cifra intorno ai 2,5 milioni di euro, con cui firma un contratto quadriennale. Esordisce in Serie A il 21 settembre in Fiorentina-Parma (3-0), subentrando al 74' ad Alessio Cerci. Nella stagione 2011-2012 realizzerà 10 presenze senza segnare.

Il 30 settembre del 2012, alla sesta giornata del campionato successivo, mette a segno a San Siro il suo primo goal in Serie A nella sconfitta per 2-1 contro l'Inter. Il 21 aprile 2013 Romulo realizza il secondo gol in maglia viola, segnando il gol decisivo del 4-3 contro il Torino. In totale nella sua seconda stagione con i viola totalizza 20 presenze e 2 reti.

Verona

Il 14 agosto 2013 passa in prestito con diritto di riscatto della metà al Verona. Esordisce col club scaligero il 17 agosto 2013 nella partita di Coppa Italia Palermo-Verona (0-1), subentrando nel secondo tempo a Jacopo Sala. Il 15 settembre mette a segno il primo gol con la maglia gialloblù durante la vittoria casalinga per 2-0 sul Sassuolo.

Il 14 luglio 2014 il Verona riscatta l'intero cartellino del giocatore dalla Fiorentina, per 3,5 milioni di euro.

Juventus

Il 2 agosto 2014 passa alla Juventus in prestito oneroso ad un milione di euro con diritto di riscatto fissato a 6 milioni, che diventerà obbligatorio se, nel corso della stagione, il giocatore avrà disputato almeno il 60% delle gare ufficiali. Decide di indossare la maglia numero 2. Il 16 settembre seguente esordisce in bianconero, subentrando a Stephan Lichtsteiner nel match di Champions League vinto per 2-0 contro il Malmö allo Juventus Stadium. Questa partita segna anche il suo debutto nelle coppe europee. Il 20 settembre fa il suo esordio stagionale in campionato, nella vittoria per 1-0 sul campo del Milan.

È costretto a saltare il resto della prima parte di stagione a causa di continui problemi agli adduttori. Nel mese di dicembre decide di operarsi ed è così costretto ad uno stop di tre mesi. Torna in campo il 9 maggio 2015, nel pareggio casalingo per 1-1 contro il Cagliari. In seguito alla partita contro l'Inter del 16 maggio (2-1) è vittima di una lesione al retto femorale della coscia sinistra, che lo costringe a chiudere anzitempo la stagione. Il giocatore termina la sua prima ed unica annata alla Juventus disputando solo cinque partite tra campionato e coppe, senza mai andare a segno.

Al termine della stagione la società bianconera decide di non esercitare il diritto di riscatto ed il giocatore fa così ritorno al Verona.