TRAGEDIA

Calcio francese in lutto: muore dopo l'allenamento arbitro di Ligue 1

Scritto da Staff CS  | 

Lutto improvviso nel calcio francese. Il SAFE, il sindacato degli arbitri d'elite, ha infatti annunciato la morte di Johan Hamel, fischietto di Ligue 1, ad appena 42 anni a causa di un ictus occorsogli al termine di un allenamento. Hamel dirigeva nel massimo campionato transalpino dal 2016 e l'ultima partita a cui ha preso parte è stata quella del 6 novembre tra Lille e Rennes, ma era stato impiegato anche nell'ultima giornata di campionato, come assistente video del match tra Paris Saint-Germain e Auxerre. In carriera Hamel ha diretto 135 partite di Ligue 1 e 85 di Ligue 2 come arbitro principale, oltre ad aver ricoperto anche il ruolo di quarto uomo e di arbitro deputato al controllo del VAR.

 

I messaggi di cordoglio

 

Uno shock per l'intero movimento, a partire dalla stessa associazione dei fischietti, che ha condiviso su Twitter il suo dolore. "L'arbitraggio è in lutto. Abbiamo appreso del decesso del nostro collega e amico Johan Hamel, arbitro di Ligue 1, all'età di 42 anni. Il SAFE e tutti i suoi membri fanno alla sua famiglia e ai suoi amici le più profonde condoglianze. Johan, ci mancherai". Ovviamente, anche i club delle massime divisioni del calcio transalpino hanno voluto ricordare Hamel con dei post social e parecchi presidenti hanno contattato il SAFE per fare le condoglianze a tutti i fischietti francesi. Tra i messaggi più toccanti quello di un calciatore, Florian Thauvin, che ormai non gioca più in Francia (è volato in Messico) ma ha voluto ricordare lo sfortunato fischietto: "Un ottimo arbitro e una persona stupenda, sia dentro il terreno di gioco che fuori. Riposa in pace, Johan".