EXTRA SOCIAL

Serie A, tutto fatto: 20 milioni per Pinamonti. L’Inter mette la recompra

Scritto da Staff CS  | 

Andrea Pinamonti è da un mese sul taccuino del direttore sportivo della Salernitana, Morgan De Sanctis, fin dai tempi della visita del dirigente nella sede interista: si parlò di lui assieme alla discussione Pirola – poi effettivamente giunto in granata – che contenne anche il nome di Salcedo, proposto dai nerazzurri. Oggi un ulteriore scatto da parte della Salernitana che, come riporta Andrea Ramazzotti sul Corriere dello Sport online, avrebbe virtualmente raggiunto l’accordo con l’Inter per l’acquisto a titolo definitivo di Pinamonti. Ma c’è un altro ostacolo.

Lo scoglio

Danilo Iervolino sarebbe infatti pronto a sborsare circa 20 milioni di euro per il cartellino del calciatore classe 1999, lo scorso anno autore di 13 gol nelle file dell’Empoli, in prestito. Si tratta del valore da sempre assegnato all’attaccante da parte della sua società di appartenenza. Con cui, gracchia radiomercato, lo stesso Pinamonti non sarebbe più in rapporti idilliaci. Stando a quanto raccolto dalla nostra redazione, ci sarebbe più di un tentennamento da parte della punta rispetto alla destinazione Salerno: come un mese fa, quando pure era stato sondato dalla dirigenza granata, preferisce aspettare proposte concrete da compagini che sulla carta potrebbero avere ambizioni maggiori di una semplice salvezza.

Il retroscena

Qualche giorno fa ci sarebbe stato anche un confronto telefonico Pinamonti-Nicola, con manifestazioni di stima reciproche. Il nodo sarebbe legato alle ambizioni dell’ippocampo che il giocatore, dopo aver fatto un campionato per la salvezza a Empoli, riterrebbe non in linea con le sue aspettative di competere per qualcosa in più. Nelle scorse settimane è stato accostato anche a Torino, Atalanta, Monza e Sassuolo. Nelle ultime ore ci sarebbe stato anche un sondaggio del Napoli, tuttavia non destinato a trasformarsi un qualcosa di più serio. Insomma, la Salernitana è la società più in avanti di tutte con l’Inter, ma paradossalmente più indietro per quanto riguarda l’offerta all’attaccante, che percepisce uno stipendio di oltre 2 milioni netti. De Sanctis crede nell’operazione, che potrebbe rappresentare un investimento di sicura prospettiva per il cavalluccio marino, dopo essersi assicurato a titolo definitivo anche Bonazzoli, un altro scuola Inter. Insomma, adesso la missione è convincere Pinamonti ad accettare la Salernitana. Iervolino ci crede, il diesse pure.

Le alternative

In parallelo, non si smette di seguire la pista Piatek (’95) dell’Hertha Berlino. I tedeschi vogliono cedere il giocatore a titolo definitivo, mentre la Salernitana insiste per il prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni e per la partecipazione all’ingaggio (3,5 milioni) da parte del sodalizio della Bundesliga (1,5 milioni, il resto lo metterebbe Iervolino). Pinamonti intriga per prospettive, formazione italiana e margini di miglioramento ancora importanti, ma anche il polacco avrebbe il suo perché nell’attacco granata. Boulaye Dia (Villarreal) ha rifiutato Salerno, mentre resta in stand by Maupay del Brighton; in seconda battuta tornerebbe d’attualità il nome dell’atalantino Sam Lammers, olandese reduce dal prestito poco esaltante all’Eintracht Francoforte.