VERDETTO

Palomino, ecco l'esito delle controanalisi

Scritto da Andrea Sperti  | 

Le controanalisi hanno confermato la positività per Josè Luis Palomino. Le operazioni del campione B prelevato il 5 luglio scorso a Ciserano al difensore dell’Atalanta, ed effettuate ieri, nel laboratorio antidoping di Roma hanno ribadito il risultato ottenuto nelle prime analisi.

Il difensore argentino dell’Atalanta era risultato positivo al ‘Clostebol Metabolita’ in un controllo a sorpresa di Nado Italia.

Ha giocato nella massima serie argentina con San Lorenzo ed Argentinos Juniors, nel luglio del 2014 si è trasferito alla squadra francese del Metz, militante nella prima divisione francese. Il suo primo campionato in Europa termina con una retrocessione: nella stagione 2015-2016 gioca quindi nella seconda serie francese, sempre col Metz, scendendo in campo in ventisette delle trentotto partite di campionato, conquistando la promozione in Ligue 1.

Nel 2016 passa al Ludogorec e a fine anno vince il suo primo campionato bulgaro, campionato nel quale segna un gol in venti presenze (due gol in ventisette presenze comprendendo anche la Poule Scudetto). Colleziona anche le sue prime presenze in Champions League ed Europa League, scendendo in campo complessivamente in dieci occasioni.

Il 29 giugno 2017 viene ufficializzato il suo acquisto da parte dell'Atalanta per circa quattro milioni di euro. L'esordio con i bergamaschi ed in serie A avviene il 20 agosto successivo, nella partita casalinga con la Roma, persa per 1-0. Segna il suo primo gol in Italia il 10 febbraio 2018, quando realizza la rete del definitivo 1-1 sul campo del Crotone. Il 2 agosto 2018 va a segno nel successo esterno per 8-0 in casa del FK Sarajevo, gara valida per il secondo turno preliminare di ritorno di UEFA Europa League.

Il 23 novembre 2021 segna la sua prima rete in assoluto in UEFA Champions League, nella partita in casa dello Young Boys, finita 3-3.