NO AL RAZZISMO

Razzismo a Koulibaly: si scusa ufficialmente un calciatore dell’Atalanta

Scritto da Andrea Sperti  | 

Lo scorso week-end si è giocata la sfida di campionato tra Atalanta e Napoli, con gli azzurri che hanno conquistato tre punti preziosi contro la formazione bergamasca, alimentando le loro ambizioni Scudetto e spegnendo le possibilità Champions dei nerazzurri.

Durante la partita Kalidou Koulibaly, difensore centrale del Napoli, ha ricevuto pesanti insulti razzisti ed alla fine del match si è lamentato dell'accoglienza subita, dicendosi deluso di quanto razzismo ancora alberghi negli stadi italiani.

Qualche ora fa Marten De Roon, centrocampista dell'Atalanta, ha pubblicato su Instagram un post di scuse nei confronti del difensore senegalese:

“Mi rattrista ancora che nel calcio si sia razzismo. A nome di tutti i veri tifosi dell'Atalanta e dei bergamaschi, chiedo scusa a Koulibaly”.

Il centrale difensivo del Napoli è stato spesso vittima di insulti razzisti. Da non dimenticare, ad esempio, l'episodio che lo ha coinvolto qualche anno fa nel match di San Siro contro l'Inter. Anche in quell'occasione il centrale azzurro ha minacciato di lasciare il campo. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Razzismo Koulibaly, attacco ai tifosi dell’Atalanta: “Idioti senza cervello”

DE ROON ALL'ATALANTA

L'11 luglio 2015 la società italiana dell'Atalanta ne ufficializza l'acquisto a titolo definitivo, per 1,5 milioni di euro più il 10% del ricavato di una sua eventuale futura cessione, mentre il giocatore ha firmato un contratto che lo legherà alla squadra bergamasca fino al 2019.

Esordisce con la nuova maglia il 15 agosto, dove la compagine bergamasca ha affrontato il Cittadella nell'incontro valido per il terzo turno preliminare di Coppa Italia. Nell'occasione, sigla anche la prima rete con i colori nerazzurri con un tiro da fuori area che ha sbloccato il match (la partita finirà 3 a 0 per gli orobici), mentre otto giorni dopo fa il suo esordio in serie A nella trasferta in casa dell'Inter, persa per 1-0; il 6 dicembre segna invece il suo primo gol in Serie A, contro il Palermo. Complessivamente totalizza 37 presenze e 2 gol in stagione.

Middlesbrough 

Il 4 luglio 2016 viene ceduto agli inglesi del Middlesbrough per 10 milioni di euro più 4 di bonus, il 10% dei quali viene girato all'Hereenven, oltre a 300 000 ciascuno a Sparta Rotterdam e Feyenoord, a causa di clausole analoghe. Segna il suo primo gol in Premier League il 5 novembre, realizzando la rete del pareggio (1-1) in pieno recupero nella partita in trasferta giocata contro il Manchester City.

Ritorno all’Atalanta 

Nell'estate del 2017 torna all'Atalanta, a titolo definitivo, per 15 milioni di euro (13,5 più bonus); nella sua prima stagione totalizza 46 presenze e 3 reti fra tutte le competizioni, fra cui anche 8 presenze in Europa League (le sue prime in carriera nella fase finale delle competizioni UEFA per club: aveva infatti in precedenza giocato solamente nei turni preliminari di Europa League). Dopo un'ulteriore stagione da 44 presenze e 3 reti fra tutte le competizioni, il 18 settembre 2019 fa il suo esordio in UEFA Champions League, nella sconfitta per 4-0 in casa della Dinamo Zagabria. Gioca poi ulteriori 8 partite (tutte quelle disputate dai nerazzurri nel torneo) nel corso della competizione, a cui aggiunge una presenza in Coppa Italia e 35 presenze e 2 gol in campionato. Continuerà a fornire buone prestazioni nel corso di questa e anche nella successiva stagione.