USCITA LIBERA

Giostra e sorrisi: l'attaccante del Sassuolo si gode la sua famiglia

Scritto da Andrea Sperti  | 

Un bel sole scalda Sassuolo e la famiglia Berardi ne approfitta per uscire e portare il piccolo di casa su una giostrino.

L'attaccante dei neroverdi è già a quota 12 gol in campionato ma ha voglia di migliorarsi. La coppia, invece, questa estate suggellerà il suo amore sponsandosi. I due stanno organizzando tutto per un matrimonio da favola. 

GLI INIZI 

Muove i primi passi nella squadra locale di Bocchigliero, piccolo centro del cosentino dove è cresciuto. Successivamente si trasferisce con la famiglia a Mirto Crosia ed entra nella scuola calcio "Il Castello", dove viene segnalato agli osservatori della Juventus, che gli fa firmare un accordo con opzione sul cartellino valida fino ai 14 anni. Nella stagione 2007-2008 disputa in prestito il campionato Allievi regionali con l’AC Rossano. L'anno seguente rientra alla base e trascina la squadra alle finali provinciali della categoria Allievi, dove si rende protagonista con due triplette. Nel 2009 è vicino ad entrare nelle giovanili del Cosenza, ma il trasferimento non si concretizza per via dei problemi societari della squadra silana.

Decide dunque di fare visita al fratello maggiore Francesco, studente fuori sede a Modena. Qui ha modo di fare un provino per la SPAL, che non va a buon fine. La svolta arriva quasi per caso, quando, durante una partita a calcetto con gli amici del fratello, viene notato da Luciano Carlino, allenatore in seconda degli Allievi del Sassuolo, che lo segnala alla società neroverde. Il Sassuolo lo inserisce subito nelle proprie giovanili.