ADDIO

Esposito saluta il Basilea su Instagram. Ecco dove andrà.

Scritto da Filippo Milanese  | 

Sebastiano Esposito, giovane centrocampista di proprietà dell'Inter, nell'ultima stagione è stato mandato in prestito a giocare nel Basilea. L'ex Venezia ieri pomeriggio ha voluto ringraziare e salutare la stessa squadra svizzera su Instagram per la stagione da segno vissuto. Infatti ieri è terminato il prestito e poiché il Basilea non ha voluto riscattarlo, è tornato all'Inter. Qui non starà a lungo perché già da giorni ha trovato l'accordo con l'Anderlecht, club belga. 

Esposito ha scritto su Instagram: 

È stata dura dover accettare di cambiare dopo un anno bellissimo. Ma il calcio è anche questo… Mi mancheranno i miei compagni di squadra e tutte le persone che hanno creduto in noi come club. È stato un vero piacere far parte di questa grande famiglia. Grazie di tutto Basilea.

Di seguito la Instagram stories di addio

Nativo di Castellammare di Stabia, nel 2011, durante un'amichevole fra due squadre locali, viene notato dall'osservatore del Brescia Roberto Clerici, che decide di portarlo nel club lombardo. Rimane nel settore giovanile dei biancazzurri fino al 2014, quando, a fronte di alcune difficoltà economiche, viene ceduto all'Inter assieme al fratello Salvatore. Con il club nerazzurro percorre tutta la trafila delle giovanili, giocando spesso sotto età nelle varie categorie.

Il 13 marzo 2019, in seguito all'emergenza infortuni che in quel periodo aveva colpito l'Inter, viene convocato in prima squadra da Luciano Spalletti per la gara di ritorno degli ottavi di Europa League contro l'Eintracht Francoforte. Il giorno seguente, all'età di 16 anni, 8 mesi e 12 giorni, fa il suo debutto a San Siro, subentrando al 73' a Borja Valero e diventando il giocatore nerazzurro più giovane a debuttare in una competizione europea.

Nella stagione successiva viene inserito nella rosa della prima squadra, sotto la guida del nuovo allenatore Antonio Conte. Il 23 ottobre 2019 debutta in Champions League subentrando a Romelu Lukaku nella sfida casalinga vinta per 2-0 contro il Borussia Dortmund guadagnandosi anche un calcio di rigore, in seguito sbagliato da Lautaro Martínez. A 17 anni e 113 giorni, Esposito è il più giovane debuttante dell'Inter nella moderna Champions League, dato che, considerando anche la Coppa dei Campioni, il primato resta di Giuseppe Bergomi, esordiente a 17 anni e 72 giorni nel 1981. Il 26 ottobre fa il suo esordio assoluto anche in Serie A, prendendo il posto di Lautaro Martínez nel pareggio interno contro il Parma (2-2), diventando il primo giocatore nato nel 2002 a debuttare in Serie A. Il 21 dicembre, alla prima da titolare,[13] segna su rigore il suo primo gol in Serie A nel successo per 4-0 contro il Genoa.  A 17 anni, 5 mesi e 19 giorni Esposito diventa il giocatore più giovane ad aver segnato a San Siro con la maglia dell'Inter, strappando il record a Bergomi, ed il secondo in assoluto dopo Mario Corso (17 anni, 3 mesi e 5 giorni). Nel corso della stagione colleziona complessivamente 14 presenze, di cui 7 in campionato.

Anni in prestito: SPAL, Venezia e Basilea
Il 25 settembre 2020 viene ceduto in prestito alla SPAL, in Serie B, raggiungendo il fratello Salvatore, già avuto come compagno durante la comune militanza nelle giovanili dell'Inter. Esordisce con la SPAL il 30 settembre, nella partita del secondo turno di Coppa Italia vinta ai rigori contro il Bari. Realizza il suo primo e unico gol il 21 novembre, nella gara di campionato vinta 2-0 in casa contro il Pescara alla 8ª giornata.

Non trovando spazio, il 15 gennaio 2021 il prestito viene risolto e lui fa ritorno all'Inter, che il giorno stesso lo cede fino al termine della stagione al Venezia, sempre in Serie B. Il giorno successivo esordisce con i lagunari, nella sconfitta esterna per 2-0 contro il Pordenone valida per la 18ª giornata. Il 20 marzo 2021 realizza la sua prima rete col Venezia, nella gara vinta in casa del Monza per 4-1. In tutto saranno 2 i gol segnati in 19 partite con gli arancioverdi, che vincono i play-off e sono promossi in Serie A.

Il 13 luglio dello stesso anno viene ceduto al Basilea a titolo temporaneo con diritto di opzione e contro-opzione. Il 25 luglio seguente segna il suo primo gol in maglia rosso-blu, al debutto nel campionato svizzero contro il Grasshoppers: si ripete, poi, una settimana più tardi, contro il Sion, e ancora (su rigore) contro il Servette alla terza giornata. Segnando anche il 29 agosto su punizione contro lo Young Boys, realizza la sua quarta rete nelle prime cinque giornate di campionato. Dopo questo ottimo inizio, viene però frenato da problemi fisici e comportamentali, tanto da essere messo brevemente fuori rosa nel dicembre 2021. Il 10 marzo 2022 realizza il suo primo gol nelle coppe europee, nella gara di andata degli ottavi di Europa Conference League persa per 2-1 in casa del Marsiglia. Termina la stagione con 6 gol in 23 presenze in campionato.