L'EX NUMERO 1

Ha scritto la storia con la maglia del Lecce: ecco il suo nuovo ruolo

Scritto da Andrea Sperti  | 

Francesco Benussi è stato un ex portiere ed ha vestito per diverse stagioni, anche in Serie A, la maglia giallorossa, togliendosi parecchie soddisfazioni.

Adesso, invece, non scende più in campo ma non ha appeso gli scarpini al chiodo. Benussi, infatti, è il preparatore dei portieri del Venezia ed insieme al club lagunare sta provando a conquistare un importante salvezza in Serie A. 

BENUSSI AL LECCE 

Tornato ancora al Venezia, disputa 9 partite della stagione regolare, le 2 partite di play-out della Serie B 2003-2004 e 3 partite di Coppa Italia. Nella stagione successiva gioca 34 partite su 42 in campionato e 3 in Coppa Italia.

Nell'estate 2005, dopo il fallimento del Venezia, passa al Lecce a paramentro zero, da svincolato. Nel suo primo campionato con la squadra giallorossa, che lo vede ritornare sui campi della massima serie, disputa 14 partite da titolare (su 15 gettoni totali) nella parte centrale della stagione, a causa dell'infortunio del portiere titolare Vincenzo Sicignano; ristabilitosi il portiere titolare, Benussi riprende il suo posto in panchina e non ha più possibilità di mettersi in luce nel corso della stagione. Nella stagione 2006-2007, con la squadra salentina retrocessa nel frattempo in Serie B, diventa il portiere titolare dopo la cessione di Sicignano al ChievoVerona, e gioca 17 partite in campionato ed una in Coppa Italia prima del trasferimento al Siena nella sessione invernale del calciomercato 2007, in uno scambio di prestiti con il pariruolo Nicola Pavarini.

Nella formazione toscana ricopre il ruolo di secondo portiere alle spalle del titolare Alexander Manninger, e non scende mai in campo. Il prestito al Siena termina alla fine della stagione, così torna alla squadra giallorossa, dove, pur partendo come riserva di Antonio Rosati all'inizio della stagione 2007-2008, diviene di nuovo titolare, inizialmente in seguito all'infortunio del compagno, dalla 18ª giornata in poi, ottenendo la promozione in Serie A al termine della stagione. Nel 2008-2009, dopo aver rinnovato il contratto fino al 2012 in agosto, è il portiere titolare del Lecce in Serie A, saltando solo 4 partite: disputa così 34 partite in campionato ed una in Coppa Italia.