LA POLEMICA

Scoppia la polemica nel Salento: ex Lecce fa gli auguri al Bari, ma tutti ignorano il perché

Scritto da Andrea Sperti  | 

Luigi Garzya è stato un difensore sia del Lecce che del Bari ed ha giocato nella massima serie con entrambe le formazioni.

Lui, leccese di nascita, ha indossato la fascia di capitano del club biancorosso e questo non è mai andato giù ad una parte della tifoseria salentina.

Ecco perché dopo il post pubblicato dall'ex difensore su Instagram, nel quale celebrava la promozione del Bari in Serie B, è scoppiata una polemica, con i tifosi giallorossi che lo hanno accusato di comportarsi proprio come Antonio Conte, anch'egli poco amato nel Salento a causa della sua permanenza sulla panchina del Bari qualche stagione fa.

Ecco di seguito il post della discordia: 

LA SUA CARRIERA 

Cresciuto calcisticamente nel Lecce, debutta in Serie A con i giallorossi salentini nel 1985-1986. Nell'ottobre 1987 si trasferisce alla Reggina, dove disputa una stagione di Serie C1 chiusasi con la promozione dei calabresi in Serie B. Nel 1988 rientra al Lecce, in Serie A.

Nel 1991 è ceduto alla Roma, nelle cui file gioca per tre stagioni da titolare, prima di trasferirsi alla Cremonese nell'estate 1994. Con i lombardi milita per due anni. Poi passa in Serie B, firmando col Bari e contribuendo immediatamente al ritorno dei pugliesi in Serie A. Garzya resta in Puglia per quattro stagioni e mezzo, di cui tre in massima serie, indossando la fascia di capitano fino al luglio 2000 quando viene messo fuori rosa, ufficialmente a causa di attriti con il tecnico Fascetti e il presidente Vincenzo Matarrese. Nel dicembre del 2000 rescinde consensualmente il contratto con la società biancorossa, firma quindi per il Torino in cui disputa poi tre stagioni, la prima in B e le altre due in A.

Ha anche vestito le maglie di Grosseto e Taranto, con cui ha chiuso la carriera nel 2005.