CHE CLASSE

L’extra lusso di Dubai: la nuova vita dell’ex campione del Milan

Scritto da Andrea Sperti  | 

Clarence Seedorf è stato un centrocampista elegante in campo e fuori dal terreno di gioco.

L'ex Milan ha vinto tutto in carriera ed è riuscito anche a togliersi diverse soddisfazioni con la Nazionale olandese. Ora, dopo aver provato qualche esperienza da allenatore, si trova a Dubai per godersi un meritato relax. 

TUTTE LE VITTORIE DI CLARENCE 

Clarence Clyde Seedorf (Paramaribo, 1º aprile 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, di ruolo centrocampista.

Cresciuto nelle giovanili dell'Ajax, in tre stagioni con i Lancieri vince una Coppa dei Paesi Bassi, due campionati, due Supercoppe olandesi e una Champions League. Nel 1995 passa alla Sampdoria e dopo un solo anno si trasferisce al Real Madrid: in tre stagioni e mezza conquista un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, una Champions League e una Coppa Intercontinentale. Nel dicembre 1999 torna in Italia, andando a giocare per l'Inter ma dopo due anni e mezzo senza conquistare alcun trofeo, Seedorf nel 2002 firma per il Milan. Nella prima stagione vince la Coppa Italia e la UEFA Champions League, diventando il primo calciatore a vincere il trofeo con tre squadre diverse; l'anno dopo si aggiudica la Supercoppa Europea, la Supercoppa italiana e lo scudetto. Nel 2006-2007 vince per la quarta volta la UEFA Champions League e nella stagione successiva la Supercoppa UEFA e la Coppa del mondo per club. Nel maggio 2011, a sette anni di distanza dal suo primo tricolore, Seedorf vince nuovamente lo scudetto, mentre nell'agosto 2011 vince il suo ultimo titolo italiano, la Supercoppa italiana. Nel giugno 2012 lascia il Milan, andando a chiudere la sua carriera da calciatore al Botafogo. In Brasile Seedorf vince un campionato Carioca, ottenendo il suo ultimo trofeo all'età di trentasette anni.

Dal 1994 al 2008 ha fatto parte della nazionale olandese, giocando 87 incontri internazionali e segnando 11 gol. Ha totalizzato 43 presenze e 13 marcature nelle nazionali giovanili tra il 1990 e il 1993. Con i Paesi Bassi ha giocato 3 Europei (1996, 2000 e 2004) e un Mondiale (1998).

È l'unico calciatore ad aver vinto la Champions League con tre squadre diverse: Ajax, Real Madrid e in due occasioni Milan, per un totale di quattro edizioni vinte. È inoltre il settimo giocatore con più presenze nelle competizioni UEFA per club (163) alle spalle di Gianluigi Buffon (167), Xavi (173), Paolo Maldini (174), Pepe Reina (178), Cristiano Ronaldo (187) e Iker Casillas (188).[4] Fa inoltre parte della ristretta cerchia dei calciatori ad aver disputato almeno 1000 partite in carriera. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, la lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione.