EXTRA SOCIAL

Napoli, dimissioni De Laurentiis: ecco chi sarà il nuovo presidente

Scritto da Staff CS  | 

C’è un annuncio importantissimo, circa le possibili dimissioni del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, a seguito della promozione del Bari in Serie B, che obbligherà il presidente probabilmente a rinunciare ad una delle due società. Ecco le dichiarazioni.

Napoli, dimissioni De Laurentiis: l’annuncio del figlio

Il Bari in Serie B cambia radicalmente le opzioni per il Napoli di Aurelio De Laurentiis, patron che ora si trova al bivio. Per evitare il cosiddetto “conflitto d’interessi”, com’è già accaduto a Lotito, diviso tra Lazio e Salernitana, anche Aurelio De Laurentiis sarà costretto a prendere una decisione.

Il figlio Luigi, proprietario del Bari, potrebbe essere costretto a cedere il club. Una decisione che, la famiglia De Laurentiis, dovrà prendere a stretto giro.

È ai microfoni di Radio Punto Nuovo che Luigi De Laurentiis, presidente del Bari, ha annunciato le possibilità di subentrare nel ruolo di presidente del Napoli, al posto di papà Aurelio, che andrebbe verso le dimissioni. 

Napoli, un altro De Laurentiis? L’annuncio del figlio

Un altro De Laurentiis, al posto di Aurelio, è l’ipotesi di Luigi De Laurentiis nuovo presidente del Napoli. Vendendo il Bari, a causa del conflitto d’interessi, il nuovo presidente del Napoli potrebbe diventare Luigi De Laurentiis, con Aurelio che lascerebbe in eredità il suo Napoli ai figli Edoardo e Luigi. Alla domanda dei colleghi all’emittente radiofonica, Luigi De Laurentiis risponde così: “Ho passato tanti anni “dietro le quinte”, Napoli è una macchina molto importante. Se ci sarà l’opportunità di diventare il presidente del Napoli, vedremo cosa accadrà. A Bari ho vissuto 4 anni molto importanti. Scudetto Napoli? Lo aspettiamo… speriamo di vincerlo”. 

Ultime Napoli, le parole di Luigi De Laurentiis

Luigi De Laurentiis elogia il lavoro del padre, che gli ha trasmesso la passione per il Bari, oltre che per il Napoli: “Abbiamo portato sempre grande passione, mio padre è grande promotore della stessa, e la mette nel suo Napoli. Lavora 20 ore al giorno, noi De Laurentiis ci mettiamo sempre la faccia e siamo degli appassionati. Fa parte del nostro DNA”.