EXTRA SOCIAL

Mercato: De Rossi lascia la Nazionale, allenerà un grande club

Scritto da Staff CS  | 

Daniele De Rossi sta andando a firmare. Secondo le ultime notizie di mercato in arrivo oggi, l’ex capitano della Roma è pronto a firmare per un grande club.

De Rossi lascia la Nazionale per cominciare ad allenare

Il futuro di Daniele De Rossi non sarà al fianco di Roberto Mancini per ricostruire l’Italia. Dopo gli impegni degli azzurri in Nations League, Daniele De Rossi dirà addio alla Nazionale italiana.

L’ex capitano della Roma a breve comincerà la sua carriera da allenatore partendo da una piazza molto importante. “Capitan Futuro” dopo aver seguito il corso a Coverciano, è sotto la lente di ingrandimento di diverse squadre. Già un anno fa molti club di Serie A avevano pensato a lui per la panchina. Tuttavia, alla fine non si è concretizzato nessun interesse e De Rossi aveva deciso di collaborare con Roberto Mancini in vista di Euro 2020. Da allora De Rossi è rimasto al fianco dell’Italia ma dal prossimo mese le cose dovrebbero cambiare.

Dopo gli interessi in Serie A, poi sfumati, di Spezia e Salernitana, Daniele De Rossi dovrebbe cominciare la sua carriera da allenatore dal Cagliari.
 

Cagliari: De Rossi ad un passo dalla panchina

Per allenare il Cagliari, Daniele De Rossi dal prossimo 21 giugno riceverà dal Settore Tecnico la deroga per poter allenare anche in A e in B.

Dal mese di settembre  De Rossi, seguirà il corso per ottenere il massimo grado di abilitazione, il Master Uefa Pro dopo aver già preso il patentino Uefa A, col quale può in questo momento allenare fino alla serie C. Intanto De Rossi, come riportato dal CDS, è motivatissimo. La scelta è stata condivisa con la sua famiglia e porterebbe ad un paino quinquennale per diventare un top allenatore.

Cagliari: se sfuma De Rossi ecco le alternative

De Rossi per altro era già stata un’idea del Cagliari dopo l’addio a Di Francesco, per questo motivo oggi è la prima scelta. Le alternative sono Liverani, Gotti e Andreazzoli. Ma la partita aperta in questo momento resta quella di DDR.