SALUTO SOCIAL

L'ex Foggia saluta il suo allenatore: "Hai realizzato il mio sogno, quello di mio padre e quello di mio nonno"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Antonio Vacca, centrocampista del Venezia, ha voluto salutare attraverso un messaggio social il suo allenatore Paolo Zanetti, appena esonerato dal club lagunare.

Ecco di seguito le sue parole ed il suo post:

"Grazie a te sono rinato, mi hai dato possibilità che nessuno mi aveva concesso e che nessuno avrebbe mai pensato di darmi.

Non hai realizzato solo il mio sogno, ma anche quello di mio nonno, di mio padre e di tutte le persone che mi vogliono bene.

Più di qualche volta hai detto che io ti ho dato tanto, ma non sarà mai quanto quello che tu hai dato a me. Grazie Mister".

LA SUA CARRIERA 

Cresciuto nel settore giovanile del Benevento, ha esordito in prima squadra il 22 febbraio 2009, nella partita di campionato persa per 2-1 contro la Ternana, sostituendo al 72º minuto Daniele Cinelli. Nel 2009 ha partecipato al Torneo di Viareggio, essendo stato ceduto in prestito al Palermo proprio per disputare tale competizione. Il 21 ottobre seguente segna la prima rete tra i professionisti, in occasione della vittoria per 11-0 ottenuta in Coppa Italia Lega Pro contro la Pro Vasto.Il 13 luglio 2012 passa in prestito al Barletta; poco impiegato dal club pugliese, il 31 gennaio 2013 si trasferisce al Livorno, con cui al termine della stagione conquista la promozione in Serie A. Rientrato al Benevento, nel dicembre del 2013, dopo aver offeso la tifoseria della squadra tramite un post su Facebook, rescinde il contratto che lo legava ai giallorossi. Qualche settimana più tardi viene tesserato dal Catanzaro, con cui firma un contratto di un anno e mezzo.

Il 20 gennaio 2015 passa alla Reggiana, che lascia nel novembre seguente dopo essere stato vicino al trasferimento, poi non concretizzato, al Catania. Nel gennaio del 2016 viene tesserato dal Foggia, con cui vince una Coppa Italia di categoria, una Supercoppa e conquista la promozione in Serie B.Nel corso dell'esperienza con i Satanelli subisce anche una squalifica di un mese a causa di commenti sessisti rivolti contro la tifoseria del Benevento.

L'11 gennaio 2018 viene ceduto al Parma, firmando un biennale, con cui ottiene la terza promozione in carriera, la seconda nella massima serie. Il 31 agosto seguente passa a titolo temporaneo alla Casertana; nel successivo mese di gennaio subisce un tentativo di rapina a Napoli, ricevendo subito la solidarietà del club rossoblù. Il 16 luglio 2019 viene acquistato dal Venezia, con cui si lega fino al 2022. Nell'aprile del 2020 diventa il primo giocatore della serie cadetta a risultare positivo alla COVID-19, da cui guarisce in tre settimane. Dopo avere ottenuto la promozione in Serie A (la terza per lui) con il club veneto, esordisce in massima serie il 27 agosto 2021 in occasione della sconfitta per 3-0 contro l'Udinese.