EXTRA SOCIAL

Allerta Inter, una punta apre ad Arsenal e Tottenham: lo scenario

Scritto da Staff CS  | 

Rivali in campo e anche sul mercato. Il derby del nord di Londra tra Arsenal e Tottenham infiamma il calcio inglese ormai da decenni. Gunners contro Spurs, due rette parallele che non si incontrano mai. Ad animare la competitività tra le due formazioni potrebbe essere, secondo il Daily Express, l'acquisto di Paulo Dybala.

Le parole di Dybala sul suo futuro 

La Joya, che al termine di questo mese lascerà la Juve a parametro zero, piace tanto all'Inter, ma al termine della Finalissima tra Italia e Argentina, match nel quale è entrato nel recupero andando in gol alla prima palla toccata, ha ammesso: "Sono abbastanza calmo. Le persone con cui lavoro se ne stanno prendendo cura. In Italia sono molto a mio agio, ma mi piacerebbe comunque conoscere altri campionati come Premier League e Liga. Ma in Italia sono felice". Un'apertura che ha scatenato le big europee. Di certo quello di Paulo Dybala sarà uno dei nomi più caldi in questa finestra di mercato e Arsenal e Tottenham sarebbero pronte a darsi battaglia. 
 

Dybala-Inter, avanti tutta!

Paulo Dybala è molto vicino all'Inter. Alla Joya piacerebbe l'idea di spostarsi all'estero, ma conoscendo la Serie A e l'Italia, restare nella penisola è cosa molto gradita. Zanetti è in pressing costante, così come Marotta, che ha proposto un triennale (con opzione per un’ulteriore stagione) a 7 milioni, bonus compresi, più la gestione dei diritti di immagine. Un passo ufficiale strategico, nonostante l’impalcatura dell’operazione vada ancora trovata grazie alla rescissione del cordone ombelicale che lega ancora l’Inter a Vidal e Sanchez. C’era però bisogno di un gesto concreto per convincere la Joya ad aspettare l’Inter, rifiutando le offerte che sarebbero poi arrivate. Anche per questo motivo Marottaè fortemente determinato a chiudere l’affare nonostante il colpo di scena portato dall’ingresso sul palcoscenico di Romelu Lukaku, che ha spedito il proprio avvocato di fiducia a Milano per annunciare la disponibilità di decurtarsi l’ingaggio di un 40-50% quantificato in 5 milioni pur di tornare all’Inter. Questo anche perché è forte l’imbarazzo nei confronti del Chelseache, per il belga, nell’agosto 2021, ha sborsato 115 milioni. Ciò non vuol dire che l’Inter sia insensibile alla mozione d’affetto di Lukaku, anzi, Simone Inzaghisarebbe felicissimo di riabbracciarlo, però l’Inter ha chiaramente sottolineato all'avvocato Ledure di essere tenuta fuori dal tentativo di golpe orchestrato dal giocatore. Al contrario, nel caso in cui l’avvocato ottenesse l’assenso dal Chelseaa un prestito, la questione verrebbe esaminata con reale attenzione.