EXTRA SOCIAL

Calciomercato Serie A: Lukaku non vede l’ora di tornare, sta firmando

Scritto da Staff CS  | 

Arrivano aggiornamenti di calciomercato per Lukaku e non solo. Gli attaccanti tornano ad essere al centro del mercato estivo dopo due anni di Covid.

Calciomercato: valzer attaccanti, c’è anche Lukaku

Il trasferimento di Haaland al Manchester City apre a tantissime nuove trattative, in particolare quelle degli attaccanti. E’ pronto a partire il valzer che coinvolgerà anche il bomber belga ex Inter. Al Chelsea ormai non c’è più spazio per lui con la società che non lo considera (così come l’allenatore) un punto su cui ripartire. Ecco perché Lukaku è pronto al trasferimento e in Serie A ci sono sempre club interessati a lui. Il cambio di maglia di Haaland e i tanti fuoriclasse con i contratti in scadenza scatenato il delirio per gli attaccanti. Da trovare una soluzione per Mbappe, Lewandowski, Salah, Kane, Dembele, Mane e tanti altri. Tra questi anche Lukaku è pronto a cambiare squadra e accettare una nuova offerta in Serie A.

Calciomercato Serie A: Lukaku accetta

A fine stagione andrà via dal Chelsea, che con la nuova proprietà farà tanti cambiamenti anche riguardo la rosa. Intanto, come riportato da Gazzetta dello Sport, Lukaku vuole tornare in Serie A e non vede l’ora. E’ costato tanto al Chelsea e bisognerà capire prezzo e formula, lui intanto ha voglia di fare ritorno in Italia e nel nostro campionato, dove diverse squadre possono pensare di prenderlo e approfittare della buona occasione. Lukaku ha già accettato l’idea di un’offerta in Serie A.

Lukaku in Serie A: Milan, Fiorentina o Roma

Tra le squadre principalmente interessate a comprare Lukaku c’è il Milan che può prenderlo in caso di un addio tra Giroud o Ibra. Ma allo stesso tempo resta vivo il sogno Lukaku per la Fiorentina, con la Roma anche che può prenderlo se dovesse vendere subito Abraham che piace tanto in Premier League. I viola di Commisso potrebbero puntare sul belga se non dovessero riscattare Piatek e con una qualificazione in Europa League. Da capire anche il futuro di Cabral che ancora non ha convinto nel ruolo di punta.