EXTRA SOCIAL

Inter, il Boca fa sul serio: offerto un contratto di tre anni e mezzo ad un nerazzurro

Scritto da Staff CS  | 

Il Boca Juniors piomba su Arturo Vidal con un'offerta concreta. Ad assicurarlo sono i principali quotidiani argentini, che aprono oggi con i dettagli di una proposta "già inviata al cileno e al suo entourage", secondo quanto anticipano Olé e TyC Sports. La decisa entrata in scena degli argentini, con cui Vidal ha a lungo flirtato anche in passato, può sbloccare il nodo della risoluzione contrattuale tra l'Inter e il cileno: quando il Guerriero avrà definito il suo futuro, i nerazzurri attiveranno la clausola risolutiva (pari a 4 milioni) presente nel contratto che lega Vidal a Milano fino a giugno 2023. L'offerta del Boca, garantiscono da Buenos Aires, sarebbe meno allettante economicamente rispetto a quelle di Flamengo e Galatasaray, ma sarebbe anche quella che più stuzzica la fantasia del giocatore.
 

OFFERTA ARGENTINA

Fino a ieri Vidal aveva sul piatto una proposta del Flamengo, disposto a garantirgli circa 3,5 milioni di dollari per due stagioni, e una del Galatasaray che supera addirittura i cinque milioni (per un contratto annuale con opzione sul secondo). Ma il Guerriero ha preferito attendere, godersi le vacanze tra Colombia, Miami e il suo Cile (dove si trova in queste ore), perché in realtà - sostengono i media argentini - sperava in una proposta del Boca. Una proposta che, nonostante i flirt e gli ammiccamenti reciproci dell'ultimo mese, è arrivata solo nelle ultime ore. A livello economico, l'offerta sarebbe la meno allettante. Ma gli argentini avrebbero offerto il contratto più lungo (fino a dicembre 2025, con clausola risolutiva a favore del giocatore a dicembre 2023) e la garanzia di lottare sia in ambito nazionale che continentale.

I NODI

Vidal avrebbe dunque la possibilità di vestire una maglia per la quale ha sempre ammesso di avere un debole, mentre il Boca piazzerebbe un colpo di mercato a effetto che rilancerebbe anche le sue ambizioni dopo qualche magra stagione. L'unico intoppo, che il Boca evidentemente è sicuro di poter superare, è quello relativo ai posti riservati agli extracomunitari, che in Argentina sono sei. Il Boca li occuperà tutti con il rientro dal prestito del venezuelano Hurtado, quindi sarà necessario realizzare una cessione prima di poter eventualmente tesserare il cileno. Il tutto, tra l'altro, fatto con una certa fretta, in modo da consentire al Boca di iscrivere Vidal anche per gli eventuali quarti di Libertadores (in caso di passaggio del turno la prossima settimana contro il Cortinthians). La stessa fretta si vive in casa nerazzurra, dove si conta di liberare spazio (e risorse) quanto prima.