LA CAPOLISTA

L'ex Inter festeggia con il suo nuovo club: "Primi in classifica, felice"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Nel Girone B di Serie C c'è una squadra che sta volando ed ha conquistato 14 vittorie nelle ultime 15 partite. Il Modena di Tesser, infatti, ieri ha battuto il Cesena nel derby emiliano-romagnolo ed è volato in testa alla classifica, superando anche la Reggiana.

Oggi Samuele Longo, ex promessa dell'Inter, ha voluto festeggiare con un post su Instagram il successo dei canarini. L'attaccante è arrivato al Modena dal Vicenza durante l'ultimo mercato di gennaio.

GLI INIZI E L'INTER 

Comincia a giocare nelle file del Quartier del Piave, società di puro settore giovanile, prima di passare al Treviso, giocando la sua prima ed unica stagione negli Allievi nazionali.

Nel luglio 2009, dopo il fallimento del Treviso, passa all'Inter, insieme al compagno Mame Thiam. Gioca metà stagione nella Berretti nerazzurra prima di essere ceduto in prestito ai pari età del Piacenza. In Emilia ha l'occasione di essere convocato per due incontri di Serie B senza scendere in campo. All'inizio della stagione 2010-2011 torna ad Appiano Gentile ed effettua la preparazione estiva in prima squadra con cui già si era allenato la stagione precedente, invitato insieme ad altri giovani da José Mourinho. Segna al debutto con la Primavera contro l'Udinese entrando dalla panchina, tuttavia viene impiegato con scarsa continuità e nel gennaio 2011, dopo 11 presenze e 2 reti, passa in prestito al Genoa, dove realizza 3 gol in 9 presenze nella Primavera.

Rientrato in casa nerazzurra nell'estate 2011, è aggregato alla formazione Primavera allenata da Andrea Stramaccioni. Nella stagione regolare del Campionato di categoria segna 8 reti in 21 partite, oltre a 2 marcature nel Torneo di Viareggio e 4 nella NextGen Series: nella finale di questo torneo, realizza il temporaneo vantaggio contro l'Ajax e segna anche un rigore della lotteria conclusiva. Stramaccioni, che all'indomani viene nominato allenatore della prima squadra, fa esordire l'attaccante in Serie A: il 13 maggio 2012, subentra a Poli per l'ultimo quarto d'ora della sfida con la Lazio (terminata 3-1 in favore dei capitolini). A giugno, nella semifinale del Campionato Primavera, segna una tripletta nel 4-3 contro il Milan: va in gol anche nella finalissima, in cui i nerazzurri battono per 3-2 la stessa Lazio, toccando la quota di 20 gol in stagione.

Interamente riscattato dai lombardi, il 9 agosto esordisce nelle coppe continentali giocando contro l'Hajduk Spalato nei preliminari di Europa League.

In quell'anno, nel 2012, è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata dalla rivista Don Balón.