IL CASO

Italia, i tifosi accusano di combine una partita: indagine Figc

Scritto da Staff CS  | 

Inizialmente la partita era balzata agli onori (o disonori) delle cronache per la rissa a fine gara tra tifosi e giocatori dell’Union Clodiense, la capolista incontrastata del Girone C di Serie D (22 punti in 10 partite) inopinatamente sconfitta in casa 3-0 dal fanalino di coda Torviscosa (6 punti in 10 partite). Una sconfitta talmente rumorosa, quella di domenica scorsa, che le accuse alla squadra di Chioggia da parte dei propri stessi sostenitori hanno fatto accendere i fari della Procura Federale della Figc per sospetta combine.

PUNTATE ANOMALE

A fine partita alcuni tifosi hanno fatto irruzione nello spogliatoio dell’Union Clodiense chiedendo spiegazioni sulla base di voci che già alla vigilia della partita col Torviscosa segnalavano un andamento anomalo delle scommesse che aveva fatto più che dimezzare la quota sulla vittoria della squadra in trasferta, per l’alto numero di puntate. L’irruzione è sfociata in una aggressione fisica, con vittime tra giocatori e dirigenti del club. Da qui, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, l’apertura di un’indagine da parte della Procura Federale della Figc che specifica: “Al momento dall’Agenzia dei monopoli non abbiamo ricevuto segnalazioni di flussi anomali di puntate”.