EXTRA SOCIAL

Infortunio Donnarumma: guai per il portiere, i tempi di recupero

Scritto da Staff CS  | 

Brutta batosta per la Nazionale Italiana e per il Paris Saint Germain che hanno visto uscire per infortunio dal campo il proprio portiere nel finale della gara di Nations League.

Italia-Germania, infortunio Donnarumma: le condizioni

Immagini tristi quelle viste ieri, nel finale di Italia Germania di Nations League quando Donnarumma è uscito in lacrime dal campo per infortunio. Momenti di seria apprensione sia da parte della Nazionale, che avrà altri impegni di Nations League nei prossimi giorni, che da parte del suo club di appartenenza, il PSG, che ha voluto subito sincerarsi delle condizioni di Donnarumma. E’ passata la notte e nelle prossime ore si saprà di più riguardo quelli che saranno i tempi di recupero per il giovane portiere italiano.

Donnarumma: i tempi di recupero

Soltanto nella giornata di oggi si saprà qualcosa in più sui tempi di recupero di Donnarumma dopo l’infortunio in Italia Germania. Il portiere potrebbe aver portato soltanto una lussazione al dito, su cui lo staff ha lavorato già in queste ore. Presto si saprà come ha reagito il portiere all’infortunio e se i tempi di recupero di Donnarumma saranno brevi per poter restare con la Nazionale.
 

Italia: Mancini spinge Donnarumma a restare

Nella conferenza stampa di ieri il ct Roberto Mancini è stato molto chiaro riguardo la situazione di Donnarumma e vuole che resti con l’Italia: “Deve restare e continuare a giocare”. Queste le parole del ct con lo stesso portiere che ha intenzione di unirsi di nuovo al gruppo e non disertare i prossimi impegni come capitato per molti altri giocatori. La Nazionale italiana, quindi, conta di avere a disposizione Donnarumma per le prossime partite dell’Italia, che affronterà tra il 7 e 14 giugno Ungheria, Inghilterra e Germania per le partite di Nations League. Poi ci sarà una pausa per il calciatore che potrà godersi le meritate vacanze dopo una lunga stagione e anche molto deludente sia con PSG che con l’Italia.