UN MURO

Scambio di complimenti tra due difensori dell'Inter: merito loro se i nerazzurri sbancano Torino

Scritto da Andrea Sperti  | 

Alessandro Bastoni e Milan Skriniar hanno giocato una partita praticamente perfetta, limitando tutto il potenziale offensivo della Juventus e tenendo inviolata la porta nerazzurra.

Dopo la partita i due hanno pubblicato una Instagram stories per festeggiare, scherzando ma anche facendosi i complimenti a vicenda.

Ecco di seguito la foto: 

BASTONI ALL'INTER

Tornato all'Inter per la fine del prestito, viene confermato nella rosa guidata dal neo allenatore Antonio Conte. L'esordio con i nerazzurri arriva il 28 settembre 2019, all'età di 20 anni, nella partita di campionato vinta 3-1 sul campo della Sampdoria. Durante la stagione riesce a ritagliarsi il proprio spazio anche a scapito del più esperto Diego Godín arrivato a parametro zero. Il 19 gennaio 2020, nella gara esterna pareggiata 1-1 contro il Lecce, realizza il suo primo gol in nerazzurro, raccogliendo un cross dalla sinistra di Biraghi. Il 27 febbraio, in occasione della gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Ludogorec, vinta di misura per 2-1, fa il suo debutto nelle competizioni europee. Il 28 giugno, in occasione della gara fuori casa contro il Parma, realizza il gol decisivo dell'1-2 che regala la vittoria ai nerazzurri. Termina la stagione disputando da titolare la finale di Europa League, persa 3-2 contro il Siviglia a Colonia.

All'inizio della stagione successiva, il 21 ottobre 2020, esordisce in Champions League entrando nella ripresa della prima partita della fase a gironi, pareggiata 2-2 in casa contro il Borussia Mönchengladbach. Titolare della difesa, oltre a confermarsi uno dei migliori nel suo ruolo, al termine della stagione conquista il suo primo campionato italiano.

Nella stagione successiva conferma il suo status di titolare nel modulo 3-5-2 utilizzato anche dal nuovo allenatore Simone Inzaghi, offrendo sin da subito prestazioni di spessore. Il 9 gennaio 2022, nella prima partita del nuovo anno, apre le marcature nella vittoria interna contro la Lazio (2-1),mentre tre giorni più tardi, il 12 gennaio, vince il suo secondo trofeo con l'Inter, la Supercoppa italiana, battendo per 2-1 la Juventus dopo i tempi supplementari. Quattro giorni dopo, in occasione del pareggio a reti bianche contro l'Atalanta a Bergamo, gioca la sua centesima gara in tutte le competizioni con l'Inter. Il 14 febbraio è protagonista nella gara di ritorno degli ottavi di Champions League vinta per 1-0 contro il Liverpool ad Anfield, che malgrado la vittoria sancisce l'eliminazione dei meneghini.