L'EX NERAZZURRO

L'Imperatore torna a Milano: ecco perché

Scritto da Andrea Sperti  | 

Adriano, ex attaccante dell'Inter, è tornato a Milano, in quella che per tanti anni è stata la sua città. L'Imperatore, così lo chiamavano i suoi vecchi tifosi, ha incontrato una delegazione di dirigenti e allenatori delle giovanili nerazzurre.

Ecco di seguito il suo post:

Dopo aver vinto il titolo di campione del mondo Under-17 nel 1999, Adriano esordisce in nazionale maggiore nel 2000 contro la Colombia, gara valida per le qualificazioni al campionato del mondo del 2002, entrando in campo al 34º della ripresa al posto di França. Viene convocato per il Campionato sudamericano di calcio Under-20 2001 in Ecuador, competizione che il Brasile si aggiudica grazie ai suoi 6 gol. 

Nel 2003, ormai parte integrante della nazionale maggiore, realizza il suo primo gol in maglia verdeoro in occasione dell'amichevole di Parigi contro la Nigeria. Partecipa alla Confederations Cup 2003, in cui mette a segno 2 gol nella fase a gironi, quello della vittoria contro gli Stati Uniti (1-0) e quello che apre le marcature nella sfida pareggiata contro la Turchia (2-2), che non basta ai verdeoro per superare il turno.

È poi grande protagonista della Coppa America 2004, laureandosi capocannoniere con 7 realizzazioni, che guidano il Brasile alla vittoria del titolo continentale. Replica la prestazione anche nella Confederations Cup 2005, vinta dal Brasile, stavolta con 5 gol. 

Al campionato del mondo 2006 il suo nome appare nel tabellino dei marcatori per 2 volte. Successivamente, anche per la difficile situazione personale, viene convocato con minor frequenza: rientra in nazionale soltanto nell'autunno 2008, contribuendo alla qualificazione del Brasile al campionato del mondo 2010, dalla cui lista dei convocati viene però escluso.