EXTRA SOCIAL

Fabregas sbarca in Italia, è davvero fatta: destinazione clamorosa

Scritto da Staff CS  | 

Clamoroso ma vero, arriva la notizia di calciomercato: il campione Cesc Fabregas giocherà in Italia, l’annuncio è di Sky Sport.

Fabregas sbarca in Italia, è fatta: ecco dove giocherà

Dopo diversi rumors legati al futuro, un ultimo contratto della sua carriera, per Fabregas. Lo storico centrocampista di Barcellona e Arsenal, oltre che della Nazionale spagnola, è pronto a giocare in Italia.

Era stato accostato alla Sampdoria in Serie A, ma è altrove che continuerà a giocare, dopo essersi svincolato dall’ultimo contratto e dall’esperienza in Ligue 1, al Monaco. Il centrocampista doveva scegliere un nuovo club e la destinazione in Italia è stata la cosa più gradita a lui.

La destinazione è clamorosa perché dopo le voci che hanno accostato proprio lo spagnolo in Serie A, è il Como ad aver chiuso l’accordo: Cesc Fabregas giocherà in Serie B, colpo clamoroso a costo zero del club.

 

Mercato Como, colpaccio Fabregas: è fatta, l’annuncio

C’è l’annuncio da parte di Gianluca Di Marzio. Nel corso della trasmissione su Sky Sport, “Calciomercato – L’Originale”, il collega ed esperto di mercato, ha annunciato la chiusura dell’accordo tra il Como e Cesc Fabregas. Il calciatore spagnolo dunque avrebbe scelto la sua destinazione, dopo i rumors legati al suo futuro, prima ancora del ritiro.

 

Non appenderà gli scarpini al chiodo e, al contrario, tenterà il tutto per tutto in Serie B facendo sognare ad occhi aperti il Como che, attraverso la sua presenza in mezzo al campo, metterà nel mirino i Play-Off o la promozione diretta in Serie A.

 

Notizie Como, contratto di due anni per Fabregas: progetto Serie A

C’è la Serie A nel progetto del Como, tant’è che l’accordo con Fabregas è di due anni. Un salto in A con opzione per il secondo, con lo spagnolo che potrebbe giocare in Serie A nella prossima stagione, se il Como dovesse riuscire ad ottenere una promozione per il campionato 2024 di Serie A. A convincere il giocatore sarebbe stato Dennis Wise.