ADDIO

Il tecnico lascia la panchina: "Le separazioni portano sempre rimpianti"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Massimo Oddo, ex giocatore tra le altre di Lecce, Lazio e Milan, ha deciso di lasciare la panchina del Padova dopo la lunga rincorsa vissuta con i veneti alla ricerca della promozione in Serie B.

Ecco di seguito il suo post e le sue parole:

"Le separazioni sono così, si sa, lasciano sempre amarezze e rimpianti. E' giusto, però, elaborare serenamente il dispiacere per il distacco e guardare con riconoscenza ed affetto a quanto di bello c'è stato. Sono stati 4 mesi intensi, formidabili, vissuti tutti d’un fiato e culminati con la vittoria di una Coppa Italia e una promozione sfumata in finale dopo una stagione vissuta sempre ai vertici. Per questo mi sento di dire innanzitutto grazie a tutto il mondo biancoscudato che mi ha dato questa grande opportunità. Purtroppo con la proprieta’ si chiude un rapporto professionale ma, non certo, di stima ed amicizia. Le condizioni oggi esistenti, però, non permettono, al momento, di dare continuità al progetto iniziato qualche tempo fa. Ringrazio tutti i dirigenti e collaboratori che mi hanno accompagnato in questa splendida avventura. Grazie allo staff medico, alla segreteria, all’area comunicazione e marketing, ai magazzinieri custodi, organi di stampa, e tutte le persone che mi hanno fatto sentire a casa. Grazie ad allenatori e dirigenti del settore giovanile. Un ringraziamento speciale, va fatto, ai tifosi che sono stati il valore aggiunto di questa bella storia e che mi hanno sempre supportato. Il Padova resterà sempre una bella parentesi della mia vita professionale. Un grande in bocca al lupo a tutti coloro che avranno nelle mani le redini del BiancoScudo.
Forza Padova.
Con affetto e gratitudine Mister Oddo".