EXTRA SOCIAL

Serie A, pronto il primo esonero: le quote sono già bassissime

Scritto da Staff CS  | 

Stando ai bookmakers, il suo (anzi il loro) esonero è molto probabile: a rischio in particolare 2 panchine in Serie A.

Serie A, si avvicina il primo esonero

Ogni anno, si sa già, inevitabilmente salterà qualche panchina in Serie A. Non tutti i presidenti oggi sono “vulcanici” come Preziosi o il compianto Zamparini, ma in media sono almeno 9-10 gli esoneri in un campionato. Anche lo scorso torneo non è stato da meno, con un esonero praticamente ogni 3 giornate (a volte anche da parte dello stesso club).
 

Per questo in Serie A, secondo i bookmakers si avvicina il primo esonero. O meglio, c’è chi rischia più di tutti. Per la precisione la quota è di 2 a 1: per chi non ne masticasse, significa che viene pagato il doppio di quanto scommesso. Oggi chi volesse scommettere 10 euro sull’addio anticipato di Baroni (Lecce) o Alvini (Cremonese), qualora tale evento si verificasse, riceverebbe 20 euro.
 

Serie A, qual è il mister che rischia di più l’esonero tra i big?

Ovviamente le quote dei bookmakers sul possibile esonero in Serie A non risparmiano neanche i big. Forse neanche troppo a sorpresa, il primo della lista in questo caso è Luciano Spalletti. Il mister si ritrova con un Napoli che ha perso Ospina, Koulibaly, Insigne e Mertens sostituendoli con giovani di belle speranze. Il suo esonero entro il 22 gennaio è quotato a 5.

 

Rischiano meno Juric del Torino e Dionisi del Sassuolo, quotati a 7,50. L’esonero di Allegri è quotato a 10, mentre i più sicuri del loro posto, almeno secondo gli allibratori, sono Simone Inzaghi (Inter), Stefano Pioli (Milan) e José Mourinho (Roma). Indovinando con 10 euro il loro esonero, si riceverebbero 200 euro.