SCAPPATO DALLA GUERRA

L’ex bomber dell’Atalanta accoglie un bimbo ucraino nella sua scuola calcio

Scritto da Staff CS  | 

Non è passato inosservato sui social il bel gesto di Riccardo Zampagna , tra le altre ex attaccante anche dell'Atalanta. L'attuale direttore tecnico della sua scuola calcio, l'ASD San ​​Giovanni Bosco Terni, ha raccontato il momento emozionante in cui ha accolto un bimbo ucraino di quattro anni in fuga dalla guerra , che ora proverà a divertirsi calciando un pallone. "Quando è arrivato qui da me Matteo aveva gli occhi spauriti. Per l'età che ha forse non si rende conto a pieno di cosa stia accadendo, ma scappare da casa di corsa non è facile per nessuno, soprattutto per un bambino. So che in Ucraina ha spiegato Zampagna.

Matteo, nome italianizzato, è arrivato a Terni da Leopoli da pochi giorni con la mamma per raggiungere la nonna, da anni in città, mentre il padre è rimasto a casa a combattere. Per lui da oggi inizia una nuova avventura e Zampagna ne è orgoglioso: "Hanno fatto un lungo viaggio passando per l'Ungheria. Mi hanno raccontato che vengono perquisiti anche i bambini, una cosa inverosimile. Una tragedia enorme, ogni giorno guardando la tv mi commuovo. è questione di carattere. Non vediamo l'ora arrivi martedì, gli istruttori sono tutti contenti e già hanno abbracciato Matteo. Intanto la cosa bella è che è stato raggiunto anche all'asilo . la pandemia ha deciso di non far pagare le quote alle famiglie, di certo non lo fare adesso con questo bimbo. Siamo pronti ad altre esigenze e anche in questo caso le nostre porte sono state aperte" , ha concluso.