DENTE AVVELENATO

Perugia-Lecce: gol al veleno e polemiche. Olivieri precisa sui social

Scritto da Filippo Milanese  | 

Nel posticipo della 27^ giornata di Serie B si è giocato il match promozione-playoff Perugia-Lecce. Partita molto noiosa finita con un pareggio, ma che ha visto comunque trionfare il Perugia, che pur trovandosi in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo, ha messo in grande difficoltà la squadra di Baroni. I marcatori della gara sono stati due ex compagni di squadra e colleghi di reparto: Marco Olivieri e Massimo Coda. L'attaccante del Perugia, infatti fino a qualche mese fa era il vice di Coda nel Lecce, ma nella finestra invernale di calciomercato ha voluto cambiare aria. La sua esultanza, indirizzata a qualche organo dirigenziale dei salentini, è stato oggetto di ampia discussione nel post partita.

L'ex Juve ha risposto così ad una domanda dei giornalisti riguardante quest'ultima: “L'esultanza era rivolta ad una persona che mi aveva chiamato nell'ultimo giorno di mercato per dirmi che dovevo andare subito via da Lecce, non aveva avuto neanche il coraggio di dirmelo in faccia. Qualcuno anche la coda di paglia visto che dice di essersi arrabbiato, ma per me è tutto regolare”. 

Su Instagram ha poi voluto difendere i suoi ex compagni e la sua ex tifoseria con una storia che cita: 

Ci tengo a precisare che la mia esultanza non era rivolta né ai miei ex compagni e né ai miei ex tifosi… chi sa sa!