MATRIMONIO IN VISTA

In ginocchio per lei: il centrocampista del Barcellona si sposa

Scritto da Andrea Sperti  | 

Frenkie De Jong, ex centrocampista dell'Arsenal ora al Barcellona, ha deciso di chiedere la mano della sua lei mentre i due erano in vacanza, rendendo magico ed indimenticabile quel momento. Ecco di seguito il post che testimonia quanto accaduto:

Ha giocato nelle giovanili del Willem II, che nell'estate del 2015 l'ha ceduto all'Ajax alla simbolica cifra di 1 euro più il 10% su una futura cessione; gioca comunque in prestito con il Willem II fino al dicembre del 2015, esordendo anche in prima squadra (una presenza in Coppa d'Olanda e 2 presenze in Eredivisie), quando viene richiamato dall'Ajax, con cui nella seconda parte della stagione 2015-2016 viene aggregato allo Jong Ajax (la squadra riserve dei lancieri), con cui realizza 2 reti in 15 presenze nel campionato di Eerste Divisie, la seconda divisione olandese.

Nella stagione 2016-2017, oltre a giocare stabilmente da titolare con la squadra riserve dell'Ajax (31 presenze e 6 reti in Eerste Divisie), viene anche più volte convocato in prima squadra, con la quale totalizza 4 presenze in Eredivisie (nelle quali segna anche un gol, il suo primo in carriera nella prima divisione olandese), una presenza in Coppa d'Olanda e 3 presenze in Europa League. Affermatosi definitivamente in prima squadra, è uno dei protagonisti della stagione 2018-2019 dell'Ajax, che arriva fino alle semifinali di Champions League e vince Coppa d'Olanda e campionato. A fine stagione viene premiato come giocatore dell'anno dell'Eredivisie.

Barcellona

Il 23 luglio 2019 è ufficializzato il suo passaggio al Barcellona per 75 milioni di euro più 11 milioni di bonus (7,5 milioni andranno al Willem II come da accordi); debutta da titolare con il club spagnolo il 16 agosto nella sconfitta contro l'Athletic Bilbao. Il 29 agosto viene premiato come miglior centrocampista della UEFA Champions League 2018-2019. Il 14 settembre segna il primo gol per la squadra catalana, contribuendo alla vittoria per 5-2 sul Valencia. Nella sua seconda stagione in Spagna, il suo rendimento migliora: segna 7 goal e fornisce 7 assist in tutte le competizioni. Nella finale di Copa del Rey contro l'Athletic Club vinta 4-0 serve l'assist per il primo e il terzo goal, segnando il secondo con un colpo di testa, vincendo così il suo primo trofeo con la maglia del Barcellona.