EXTRA SOCIAL

Champions League: squadra esclusa, è ufficiale

Scritto da Staff CS  | 

Sono anni complicati per il mondo intero a causa del Covid 19 che tra economia e altro sta mettendo in ginocchio tutti, anche il mondo del calcio. Non ha intenzione di fermarsi ora, anzi.

Squadra esclusa dalla Champions League: il motivo ufficiale

Ci sono delle notizie ufficiali da comunicare riguardo la decisione presa dagli organi di competenza per il club che non potrà più prendere parte alla prestigiosa competizione. Infatti, lo Shanghai Port è stato fatto fuori dalla Champions League asiatica. Surreale il motivo, dato che si parla ancora di Covid 19. E’ scattato il lockdown in Cina a Shanghai dopo che altri 25 mila casi di positività sono stati registrati nelle ultime ore. Dunque, sarà lockdown a Shanghai con la squadra Shanghai Port che non potrà giocare più in Champions League (AFC). E’ arrivata la notizia ufficiale dell’esclusione del club di Oscar.

Shanghai Port escluso dalla Champions League asiatica

Lo Shanghai Port non giocherà la Champions League asiatica a causa delle misure di contenimento per il Covid 19 applicate nella città cinese dopo l’aumento dei casi di positività. A riportarlo è il sito TheAFC.com, che svela con anticipo la decisione ufficiale presa nelle ultime ore riguardo la famosa squadra cinese dove gioca tra i tanti il brasiliano Oscar, l’ex Chelsea è arrivato nel 2017 nel mondo cinese del calcio e non ha più deciso di tornare in Europa. Intanto, ora non prenderà parte con la sua squadra all’ambita competizione della Champions League Asiatica perché lo Shanghai Port è stato escluso per il lockdown a cui è costretta la grande città ad inchinarsi ancora una volta.

Champions League: in Europa si gioca

Sono diverse le misure di prevenzione anti covid 19. Infatti, mentre in Cina lo Shanghai Port è stato fatto fuori dalla Champions League in Europa la situazione è completamente diverse. Si scende in campo nonostante i vari casi Covid 19 nelle squadre da calcio che affrontano la fase finale di questa edizione ricca di sorprese. Ci sono norme specifiche riguardo quello che sono le squadre con casi Covid in rosa, dove bisognerà raggiungere soltanto un numero elevato per rinviare la competizione. Invece, un lockdown, non è contemplato più ormai in nessuna parte d’Europa che possa impedire alle squadre di scendere in campo.