INNAMORATO DEL CALCIO

"Che partita stanno vedendo i nostri occhi": l'ex Torino è estasiato

Scritto da Andrea Sperti  | 

Alessio Cerci, ex esterno d'attacco tra le altre di Torino, Roma ed Atletico Madrid, è rimasto estasiato dalla semifinale di Champions League di ieri tra City e Real e lo ha voluto rendere noto attraverso una Instagram Stories.

Il 26 agosto 2010 viene acquistato a titolo definitivo dalla Fiorentina, che lo preleva per 4 milioni di euro, facendogli firmare un contratto quinquennale.

Fa il suo esordio in maglia viola il 29 agosto nel pareggio casalingo per 1-1 contro il Napoli, e segna il suo primo gol in Serie A il 7 novembre 2010 nella gara interna contro il Chievo terminata 1-0. Nella parte finale della stagione il giocatore sigla sei reti in cinque gare, con due doppiette, concludendo la stagione con 26 partite e 7 reti in campionato, più una in Coppa Italia contro la Reggina.

Dopo alcuni dissidi con la tifoseria viola, nell'estate 2011 viene ripetutamente cercato dal Manchester City, su espressa richiesta di Roberto Mancini, ma quando l'accordo sembra imminente, è lo stesso Cerci ad annunciare di aver appianato le divergenze con la tifoseria, e di voler restare alla Fiorentina.

Nella stagione successiva, il 21 agosto 2011 sigla la prima marcatura stagionale nella gara di Coppa Italia contro il Cittadella 2-1, e in campionato, alla prima giornata, segna il primo dei due gol contro il Bologna (2-0). Nonostante 5 reti in campionato, le prestazioni altalenanti e il difficile rapporto con i tifosi mettono in dubbio la permanenza del giocatore a Firenze.