IL PRECEDENTE

Ozil e quelle foto mostrate dai tifosi qatarioti: la protesta contro la Germania

Scritto da Staff CS  | 

Mesut Ozil arriverà in Qatar nei prossimi giorni per assistere al Mondiale, a titolo privato. Il suo nome è stato evocato durante la partita tra Germania e Spagna di domenica scorsa. I tifosi qatarioti hanno mostrato foto e disegni dell’ex nazionale tedesco, coprendosi la bocca. Una risposta al gesto dei giocatori della Germania che, prima del debutto con il Giappone, hanno posato nella foto di rito con la bocca coperta per protestare contro il divieto della Fifa alla fascia arcobaleno. Perché Ozil? Perché lasciò la nazionale dopo essere diventato un bersaglio di offese razziste e un capro espiatorio per l’eliminazione della Germania dal Mondiale 2018.

IL PRECEDENTE

Ozil, figlio di immigrati turchi, accusò la federazione tedesca, i tifosi e i media locali per il trattamento riservato alle persone con origini turche. "Sono tedesco quando vinciamo, ma sono un immigrato quando perdiamo", disse all’epoca. Il caso cominciò ancor prima della Coppa del Mondo, quando Ozil e Gundogan posarono assieme al presidente turco Erdogan. Ozil, peraltro, lamentò di essere stato emarginato anche perché aveva preso posizione contro la persecuzione dei musulmani uiguri in Cina. A distanza di quattro anni, l’ex Arsenal, che ora gioca per il Basaksehir, torna indirettamente sulla scena. La protesta dei tifosi qatarioti, si dice coordinata dall’alto, voleva mettere a nudo la presunta ipocrisia occidentale: una Germania che ora accusa il Qatar per la violazione dei diritti umani dopo aver allontanato Ozil per le sue prese di posizione.