IL VIDEO

Il papà è in tv ma lui prova ad abbracciarlo lo stesso: quanto è dolce il figlio dell'attaccante del Sassuolo?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Domenico Berardi ha disputato una grande partita ieri contro l'Inter e con il suo Sassuolo è riuscito ad espugnare ancora una volta San Siro.

Mentre l'attaccante del Sassuolo veniva intervistato, la futura moglie ha voluto riprendere il figlio che dalla tv di casa provava in ogni modo ad abbracciarlo. Una scena tenerissima che testimonia il legame tra il piccolo e l'attaccante neroverdi. 

BERARDI IN NAZIONALE 

Il 3 ottobre 2015 è convocato per la prima volta in nazionale dal CT Antonio Conte, per le ultime due gare di qualificazione all'Europeo 2016 contro Azerbaigian e Norvegia, ma è costretto a lasciare il ritiro per infortunio. Viene poi convocato per lo stage per calciatori emergenti del febbraio 2017, voluto dal CT Gian Piero Ventura. Il seguente 31 maggio 2017 scende in campo con la fascia da capitano nella partita non ufficiale disputata dalla nazionale "sperimentale" contro San Marino, ad Empoli.

Il 19 maggio 2018 viene convocato dal nuovo CT Roberto Mancini per le amichevoli contro Arabia Saudita, Francia e Paesi Bassi. L'esordio con la maglia azzurra arriva il 1º giugno 2018, a 23 anni, in occasione dell'amichevole persa, per 3-1, contro la Francia a Nizza. Dopo essere stato nelle scelte iniziali di Mancini, non viene più convocato per un anno tornando in nazionale nel novembre 2019,[55] ma dovendo rinunciare alla chiamata per infortunio.

Il 7 ottobre 2020 realizza il primo gol in nazionale, nell'amichevole vinta 6-0 contro la Moldavia a Firenze. Il successivo 15 novembre, dopo essere subentrato nella ripresa, realizza il gol che fissa il risultato della partita di Nations League vinta 2-0 contro la Polonia a Reggio Emilia. Tre giorni più tardi contro la Bosnia ed Erzegovina a Sarajevo trova il gol del definitivo 2-0 che permette agli Azzurri di qualificarsi alla fase finale della competizione.

Il 25 marzo 2021, in occasione della vittoria per 2-0 sull'Irlanda del Nord valevole come prima gara delle qualificazioni al Mondiale 2022, realizza il suo terzo gol di fila in nazionale. Viene convocato per il Campionato europeo e nell'ultima amichevole prima della manifestazione segna per la quarta volta di fila, nella gara vinta 4-0 contro la Repubblica Ceca. Nel corso della manifestazione continentale Berardi gioca inizialmente titolare, salvo poi perdere il posto di esterno destro del tridente a favore di Chiesa, divenendo una delle prime scelte dalla panchina del CT Mancini. L'11 luglio si laurea campione d'Europa in virtù della vittoria nella finale di Wembley contro l'Inghilterra, nella quale è protagonista dagli 11 metri con la realizzazione del primo rigore nella serie finale terminata 3-2 per l'Italia.

Il successivo 30 settembre viene inserito tra i 23 convocati per la fase finale della UEFA Nations League, dove è protagonista della finale per il terzo posto vinta per 2-1 contro il Belgio all'Allianz Stadium di Torino, segnando un gol su rigore e venendo eletto miglior giocatore della partita.