CHE BOTTA

I segni della sfida sul campo: ecco di chi è questa gamba

Scritto da Andrea Sperti  | 

Mario Balotelli adesso gioca in Turchia ed oggi ha voluto condividere con i suoi tifosi e follower le botte che ha preso durante l'ultima sfida di campionato.

L'attaccante sogna di tornare un giorno in Italia ma intanto fa sognare a suon di gol i supporters del suo nuovo club.

BIOGRAFIA

Nasce a Palermo, nel quartiere di Borgo Nuovo, da Thomas, domestico e operaio edile,[6] e Rose Barwuah, immigrati ghanesi. Poco dopo la sua nascita, i genitori si trasferiscono a Bagnolo Mella, in provincia di Brescia, in cerca di lavoro. Nei primi tre anni di vita Balotelli ha dei gravi problemi intestinali, per i quali è sottoposto a una serie di interventi chirurgici, e le sue condizioni migliorano verso la fine del 1992. I problemi di salute di Mario e le difficoltà economiche spingono i Barwuah a chiedere l'aiuto dei servizi sociali, che raccomandano l'affido familiare. Balotelli accuserà poi i genitori naturali di essersi disinteressati di lui, acconsentendo che un'altra famiglia lo crescesse, salvo poi reclamarne il ritorno a casa solo in seguito alla sua notorietà.

Nel 1993 è affidato dal tribunale per i minorenni alla famiglia Balotelli, in provincia di Brescia. Inizialmente sta con i Balotelli durante la settimana e torna dai Barwuah nei fine settimana, ma in seguito viene stabilito il trasferimento definitivo a casa dei Balotelli, dove cresce insieme ai tre figli della coppia (due maschi e una femmina). I due fratelli maggiori, Giovanni e Corrado, aiutano i genitori a prendersi cura di lui e lo seguono nella sua attività di calciatore, diventando i suoi procuratori. La madre adottiva, Silvia, è figlia di ebrei sopravvissuti alla Shoah. La sorella, Cristina Balotelli, è giornalista per Il Sole 24 Ore e inviata di guerra di Radio 24.