L'EX

Abate torna in rossonero: ecco quale sarà il suo ruolo

Scritto da Andrea Sperti  | 

"AC Milan comunica di aver affidato la guida tecnica della formazione Primavera maschile a Ignazio Abate. Abate, cresciuto nel vivaio rossonero, ha iniziato la carriera da allenatore la scorsa stagione con gli U16, squadra con cui alla sua prima esperienza ha conquistato il secondo posto in finale scudetto. Il Club augura a Ignazio i migliori auguri di buon lavoro».

Con questa breve nota apparsa sul proprio sito ufficiale, il Milan ha annunciato di aver siglato un accordo con l’ex terzino Ignazio Abate, che a partire dalla prossima stagione sarà il tecnico della Primavera rossonera. 

VITA, CARRIERA ED ESORDI 

È nato a Sant'Agata de' Goti da genitori originari di San Martino Valle Caudina e Montesarchio.È figlio dell'ex portiere Beniamino Abate, il 18 giugno 2015 si è sposato con Valentina; la coppia ha tre figli.

Caratteristiche tecniche

Dotato di grande velocità, nasce ala destra, ma nel corso della carriera ha imparato prima a ricoprire il ruolo di esterno di centrocampo, poi quello di terzino sempre sulla medesima fascia, sulla quale è solito spingersi in velocità fino al limite per tentare poi il cross.

Nella stagione 2018-19, per l'emergenza infortuni al Milan, è stato schierato occasionalmente anche come difensore centrale.

Gli inizi al Milan e trasferimento nelle serie minori 

Ha iniziato la sua carriera nelle giovanili della squadra di Rescaldina per poi passare nel 1999 al Milan, con cui ha vinto il Campionato Allievi Nazionali nella stagione 2002-2003.

Ha esordito con la prima squadra del Milan il 3 dicembre 2003, a 17 anni, entrando al posto di Dario Šimić nel secondo tempo della partita Sampdoria-Milan (0-1), valida per l'andata degli ottavi di finale della Coppa Italia. Il 9 dicembre seguente ha ottenuto anche la sua prima presenza nelle coppe europee a San Siro contro il Celta Vigo (1-2) nell'ultima giornata della fase a gironi della Champions League, diventando a 17 anni e 27 giorni il giocatore più giovane nella storia rossonera a esordire nella competizione. Questo record è stato successivamente battuto il 6 dicembre 2011 da Bryan Cristante, che ha esordito contro il Viktoria Plzeň a 16 anni 9 mesi e 6 giorni.

In seguito è stato prestato dai rossoneri al Napoli in Serie C1, dove ha collezionato 33 presenze segnando 2 reti. Dopo una breve parentesi estiva alla Sampdoria, con la quale però non disputa alcuna partita, si è trasferito al Piacenza in Serie B, dove ha collezionato 13 presenze. La stagione successiva si è trasferito al Modena dove ha trovato decisamente più spazio, disputando 38 partite e segnando un gol in Serie B.