RABBIA DEI BIANCONERI

Locatelli maschera di sangue e il 3-1 Napoli: la protesta Juve, cos'è successo

Scritto da Staff CS  | 

La Juventus ha perso 5-1 sul campo del Napoli in una sfida molto importante per il campionato di Serie A. La partita è rimasta abbastanza equilibrata fino alla rete del 3-1 realizzata da Rrahmani a inizio ripresa, caratterizzata da un particolare episodio con Locatelli protagonista. Il centrocampista bianconero è rimasto a terra per diversi minuti dopo un frontale con Osimhen e si è ritrovato con il labbro spaccato. Rientrato in campo, ha chiesto ripetutamente la sostituzione ad Allegri in panchina. Al momento della sostituzione, però, il direttore di gara ha deciso di rimandare il cambio a dopo la battuta del calcio d'angolo per il Napoli. Proprio da quel corner è arrivato il terzo gol degli azzurri, che ha praticamente chiuso la partita.

Gol di Rrahmani, rabbia Juve

Sul gol di Rrahmani, i bianconeri sono sembrati distratti proprio dalla confusione creata dal cambio-non cambio di Locatelli e hanno difeso con un uomo in meno sul calcio piazzato. Il centrocampista è poi uscito dal campo in lacrime e con la faccia coperta di sangue, sostituito da Paredes. L'ex calciatore del Sassuolo stava visibilmente male e doveva essere sostituito e il guardalinee aveva anche fermato il corner del Napoli per la sostituzione bianconera ma poi, probabilmente per la possibilità di effettuare una doppia sostituzione, Doveri ha posticipato il cambio facendo calciare il calcio d'angolo che ha portato al terzo gol azzurro.