EXTRA SOCIAL

Nazionale, addio Mancini: il colpo di scena

Scritto da Staff CS  | 

Arrivano le ultime sul ct della Nazionale con un annuncio ufficiale. Sono stati mesi di caos dopo l’eliminazione dai Mondiali (la seconda volta di fila) e ora c’è bisogno di una svolta.

Mancini via dall’Italia: la decisione

Lo stesso commissario tecnico aveva annunciato di prendersi del tempo per la scelta dopo l’eliminazione dai Mondiali contro la Macedonia del Nord agli spareggi. Una decisione presa con la conferma che è stata accolta al meglio dalla Federazione italiana che punta molto su Mancini come allenatore della Nazionale. E’ lui la guida giusta per tutti e l’ha dimostrato con quel cammino che ha portato alla vittoria dell’Europeo e quella striscia vincente di risultati che si è spenta nel finale di qualificazione Mondiale. Ora però c’è una dichiarazione che svela tutto sul progetto di Mancini con l’Italia.

Italia: l’annuncio di Gravina su Mancini

E’ direttamente il presidente della FIGC Gabriele Gravina che ha parlato del futuro di Roberto Mancini con l’Italia. Sono arrivate le parole del presidente durante la cerimonia per il Premio Prisco a Chieti. Questo quanto detto alla stampa sull’attuale ct:

 

«Non è a causa della mancata qualificazione ai Mondiali o la partita contro la Macedonia del Nord che si esaurisce il progetto portato avanti con Mancini. Non c’è mai stato dubbio su Roberto e a breve ci incontreremo per pianificare i prossimi mesi. Con lui abbiamo un progetto a lungo termine».

 

Mancini Italia: testa agli obiettivi futuri

Dopo essere stata esclusa da due Mondiali (mai successo nella storia) per l’Italia di Mancini bisognerà lavorare per gli obiettivi futuri. La Nazionale ha le idee chiare su come mettersi alle spalle questa crisi uscendo al meglio per un futuro migliore nei risultati sportivi. Di mezzo ai due Mondiali esclusi c’è un Europeo vinto, che sarà sicuramente preso da esempio per il carattere e il senso d’appartenenza dimostrato in quella competizione con indosso la maglia della Nazionale. Ma bisognerà dare il meglio tutti per avere un futuro diverso e migliore. Mancini e Gravina spingono l’Italia a puntare sui giovani e con i club si sta mettendo in atto una nuova politica che possa portare anche a degli incentivi per dare un motivo in più di lavorare anche per la Nazionale e non soltanto nei propri interessi. Il cammino è lungo, ma ora l’Italia vuole dare una svolta.