COME IL PADRE

Arcetana-Felino 0-2: Iaquinta ha tifato per gli ospiti. Ecco perché!

Scritto da Andrea Sperti  | 

La sfida del campionato di Eccellenza tra Arcetana e Felino è terminata 2 a 0 per gli ospiti. Nella formazione che giocava in trasferta ha segnato anche il figlio di Vincenzo Iaquinta, attaccante classe 2002 con lo stesso fiuto del gol del padre.

L'ex centravanti campione del mondo nel 2006 ha celebrato così su Instagram la rete del figlio: 

IL FINALE DI CARRIERA

Nell'annata 2011-2012, nonostante la fiducia mostratagli dal nuovo tecnico juventino Antonio Conte, nuovi guai fisici lo relegano ai margini della rosa piemontese: «mi spiace non esser stato protagonista nella Juve di Conte. Una squadra con una mentalità straordinaria. Sono uscito di scena proprio sul più bello». Il 31 gennaio 2012 passa quindi in prestito al Cesena fino al termine della stagione. Esordisce in campionato il 9 febbraio in Lazio-Cesena (3-2), giocando titolare e andando a segno su calcio di rigore. Il 22 marzo 2012 riporta uno stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra, rimanendo fermo per un mese. Rientra in campo il 22 aprile contro il Palermo (2-2), subentrando al 22' della ripresa al posto di Vincenzo Rennella. Chiude la stagione, terminata con la retrocessione in Serie B, con sette presenze e una rete.

Terminato il prestito al Cesena torna alla Juventus per la stagione 2012-2013, nella quale tuttavia non scende mai in campo e non viene mai neanche convocato. Nell'estate del 2014, a trentaquattro anni, dopo due anni di inattività annuncia il ritiro al calcio giocato con l'intenzione di dedicarsi alla carriera di allenatore, ottenendo il patentino due anni dopo.