EXTRA SOCIAL

Icardi torna in Serie A: colpo ad effetto, Inter tradita

Scritto da Staff CS  | 

Torna a farsi caldo il nome di Mauro Icardi nel calciomercato, l’attaccante argentino può tornare in Serie A: tradimento all’Inter

Agonisticamente parlando, per Mauro Icardi quella attuale è una stagione da dimenticare. 29 presenze in tutte le competizioni, almeno la metà delle quali da subentrato per pochi minuti, con la maglia del Psg e appena cinque reti in tutto. Che con una concorrenza di quel calibro, per l’argentino ci sarebbero state difficoltà, si poteva immaginare, eccome, ma il suo minutaggio, specie da qualche mese a questa parte, lo relega al ruolo di comparsa, nemmeno di alternativa.

Icardi-Psg, che flop: ma non è ancora tardi per ricominciare

I rapporti con il club francese sono ormai in via di raffreddamento da tempo. Icardi, tra l’altro, a gennaio avrebbe potuto già lasciare Parigi. L’interessamento della Juventus era concreto, nei primi giorni di mercato. L’impossibilità di trovare una formula che andasse bene ai bianconeri, ai francesi e al giocatore, ha fatto poi sì che il club torinese decidesse per l’investimento monstre per Vlahovic. Ora, si torna a parlare, insistentemente, del futuro di Icardi, che in tre anni sotto la Torre Eiffel raramente si è sentito protagonista. Buoni numeri, tutto sommato, nella prima annata, poi lo scorso anno tanti problemi fisici a condizionarlo oltremodo, in aggiunta al discorso della concorrenza già fatto in precedenza. E quest’anno, due gol in tre partite da titolare a inizio stagione (con i big ancora reduci da Europei e Coppa America), poi quasi più nulla. Il fiuto del gol, dopotutto, è rimasto, l’età è ancora piuttosto giovane. C’è tutta la possibilità di vederlo ancora protagonista e lui vuole rilanciarsi. E una occasione a sorpresa potrebbe arrivare proprio dall’Italia, dove tutto sommato di estimatori ne ha ancora in abbondanza.

Il nome di Icardi torna caldo in ottica Milan, con un possibile ‘tradimento’ all’Inter niente affatto da escludere. Non è un mistero che i rossoneri cerchino un attaccante in grado di dare il cambio a Ibrahimovic e Giroud, i cui acciacchi dell’età qualche problema lo stanno creando. La prima scelta, da questo punto di vista, sarebbe Divock Origi. Il belga ha ottima esperienza internazionale, è in scadenza di contratto con il Liverpool a giugno e arriverebbe a parametro zero, e ha un contratto non impossibile da abbordare (quattro milioni circa a stagione). Ma se l’accordo con lui non si dovesse trovare, ecco che il nome numero uno diventerebbe Icardi. Un eventuale ribaltone che avrebbe del clamoroso, e infiammerebbe San Siro più che mai.