INSIEME

"Ostuni in love": il difensore nerazzurro per le vie della città bianca

Scritto da Andrea Sperti  | 

Alessandro Bastoni, difensore dell'Inter, ha scelto la Puglia e precisamente Ostuni per passare qualche giorno di vacanza insieme alla sua fantastica famiglia. Ecco di seguito il post pubblicato dal centrale difensivo nerazzurro:

Di rientro dal prestito, viene confermato nella rosa guidata dal nuovo tecnico Antonio Conte. Esordisce con i nerazzurri il 28 settembre 2019, a 20 anni, in occasione del successo esterno ai danni della Sampdoria. Nel corso della stagione fornsice prestazioni di livello, dimostrando notevoli abilità tecniche, determinazione e coraggio nelle giocate, tanto da spodestare nelle gerarchie anche l'esperto difensore Diego Godín arrivato in estate a parametro zero. Il 19 gennaio 2020, nella gara pareggiata 1-1 contro il Lecce allo Stadio Via del mare, realizza il suo primo gol con l'Inter. Il successivo 27 febbraio fa il suo debutto nelle coppe europee, subentrando a D'Ambrosio nel secondo tempo della gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League, vinta per 2-1 contro il Ludogorec. Il 28 giugno seguente, nella partita in trasferta contro il Parma, realizza la rete decisiva che regala la vittoria ai nerazzurri. Termina la stagione con 33 presenze in tutte le competizioni, disputando inoltre da titolare la finale di Europa League, nella quale i meneghini vengono sconfitti per 3-2 contro il Siviglia a Colonia.

Nella stagione successiva costituisce un perno del trio difensivo (composto anche da De Vrij e Škriniar), incrementando di gara in gara il proprio rendimento. Il 21 ottobre 2020 fa il suo debutto in Champions League, entrando nella ripresa della prima partita della fase a gironi, pareggiata 2-2 in casa contro il Borussia Mönchengladbach. Il 23 dicembre, in occasione del successo contro il Verona, tocca quota 50 presenze con l'Inter. In campionato, complici le prestazioni del trio difensivo, nel girone di ritorno i nerazzurri ottengono una striscia di undici vittorie di fila che permettono all'Inter di ipotecare il tricolore. Lo scudetto diventa matematico il 2 maggio 2021, grazie alla vittoria sul Crotone e per il difensore si tratta del primo trofeo da professionista.

Nella stagione 2021-2022 conferma il suo status di titolare nel modulo 3-5-2 utilizzato anche dal nuovo allenatore Simone Inzaghi, offrendo sin da subito prestazioni di spessore. Il 9 gennaio 2022, nella prima partita del nuovo anno, apre le marcature nella vittoria interna contro la Lazio (2-1), mentre tre giorni più tardi, il 12 gennaio, vince il suo secondo trofeo con l'Inter, la Supercoppa italiana, battendo per 2-1 la Juventus dopo i tempi supplementari. Quattro giorni dopo, in occasione del pareggio a reti bianche contro l'Atalanta a Bergamo, gioca la sua centesima gara in tutte le competizioni con l'Inter. L'8 marzo seguente è protagonista in positivo nella gara di ritorno degli ottavi di Champions League vinta per 1-0 contro il Liverpool ad Anfield, la quale tuttavia sancisce l'eliminazione dei meneghini. L'11 maggio, in virtù del successo contro la Juventus per 4-2 maturato ai tempi supplementari, si aggiudica il seconda trofeo stagionale, la Coppa Italia, mentre in campionato, dopo un testa a testa con il Milan conclusosi solo all'ultima giornata, i nerazzurri vedono sfumare il tricolore a favore dei rossoneri