TUTTI E 3

"La prima volta allo stadio in 3": ecco il centrocampista della Samp e la sua famiglia

Scritto da Andrea Sperti  | 

Stefano Sensi, Giulia Amodio e la piccola Ludovica hanno assistito allo spettacolo offerto dalla Gradinata Sud della Sampdoria nel match contro la Fiorentina, recandosi tutti e 3 allo stadio per la prima volta da quando è nata la piccola primogenita. 

È legato sentimentalmente a Giulia Amodio, con cui si è sposato il 17 luglio 2021 a Ostuni.

Caratteristiche tecniche

Ricopre il ruolo di trequartista, ma può giocare anche da mezzala. Le sue doti principali sono il controllo del pallone, la visione di gioco, l'intelligenza tattica e la precisione nei lanci lunghi, ma riesce anche a trovare con frequenza la via del gol. È stato spesso paragonato a Xavi e a Marco Verratti.

Inizi e San Marino

Inizia a giocare a calcio a 6 anni nelle giovanili dell'Urbania, squadra del suo paese. Nel 2007 passa alle giovanili del Rimini, dove rimane fino alla mancata iscrizione della società al successivo campionato, avvenuta nel 2010. Rimane in Romagna trasferendosi al Cesena, con il quale arriva a giocare in Primavera nelle stagioni 2011-2012 e 2012-2013.

A luglio 2013 va a giocare in prestito al San Marino, in Lega Pro Prima Divisione, con cui fa il suo esordio nel calcio professionistico l'8 settembre 2013, a 18 anni, giocando titolare nella sconfitta per 2-0 in trasferta contro la Reggiana in campionato. Alla partita successiva, il 15 settembre, realizza la prima rete in carriera, quella del 2-0 definitivo al 94º in casa contro il Como. Alla prima stagione da professionista ottiene 26 presenze e 2 gol.

Il prestito viene confermato anche per la stagione successiva, in cui gioca 33 volte segnando 8 reti, risultando il miglior marcatore della squadra in stagione, conclusa con la retrocessione in Serie D e portando a 59 presenze e 10 gol il computo totale con i sammarinesi.