AMICI

Zaniolo fa gli auguri a Leaõ. Indizio di mercato?

Scritto da Filippo Milanese  | 

Nicolò Zaniolo, attaccante della Roma questa mattina con una Instagram stories ha voluto fare gli auguri a Rafael Leao che oggi compie 23 anni. I due sono coetanei (Zaniolo compie 23 anni il prossimo 2 luglio) e potrebbero presto formare la coppia d'attacco del Milan del futuro. Infatti sul gioiello della Roma è forte l'interesse dei rossoneri che presto potrebbero formulare un'offerta. Intanto Zaniolo si appresta a conoscere i suoi nuovi compagni? E' di certo che con il portoghese abbiamo già fatto amicizia! 

Di seguito la Instagram stories: 

Nato a Massa, ma di origine ligure (il padre è genovese), inizia a giocare con la Maria Rosa di Salerno, una scuola calcio vicina alla Salernitana, per poi continuare il proprio percorso di crescita, seguendo la carriera del padre, nelle squadre della sua città: prima allo Spezia e poi nel Canaletto. Nel 2008 compie un importante passo trasferendosi nelle giovanili del Genoa.

Nel 2010 passa alla Fiorentina, dove compie tutta la trafila nelle giovanili arrivando fino agli Allievi.

Nel 2016 non viene giudicato pronto per la squadra Primavera così, da svincolato, si trasferisce alla Virtus Entella. Inizialmente inserito nella formazione Primavera, viene aggregato in pianta stabile alla prima squadra nel gennaio 2017 esordendovi a 17 anni, l'11 marzo 2017, in occasione della partita di Serie B pareggiata 0-0 contro il Benevento, subentrando al 93' a Caputo. Nella stagione 2016-2017 ottiene 7 presenze in campionato con l'Entella guidato prima da Roberto Breda e successivamente da Gianpaolo Castorina.

Il 5 luglio 2017 viene acquistato dall'Inter per 2 milioni di euro. Con i nerazzurri si mette in mostra in UEFA Youth League e nel Campionato Primavera 1, dando un apporto significativo alla conquista del titolo Primavera con 13 reti in campionato e un gol in semifinale. In questa stagione viene anche convocato in prima squadra da Luciano Spalletti, in occasione della partita Atalanta-Inter (0-0) della 32ª giornata, nella quale viene inserito in panchina.


Il 26 giugno 2018 viene ceduto per 4,5 milioni di euro (più il 15% di una futura cessione) alla Roma insieme a Davide Santon nell'ambito dell'operazione che porta Radja Nainggolan in nerazzurro. Esordisce con i giallorossi il 19 settembre seguente, a 19 anni, venendo schierato come titolare nella partita della fase a gironi di UEFA Champions League persa per 3-0 contro il Real Madrid allo stadio Santiago Bernabéu. Una settimana più tardi debutta in Serie A, subentrando al 67' a Javier Pastore nell'incontro casalingo vinto per 4-0 contro il Frosinone.[23] Nelle settimane successive riesce a trovare spazio con l'allenatore Di Francesco e il 26 dicembre segna il suo primo gol in Serie A, nella partita vinta per 3-1 all'Olimpico contro il Sassuolo e valida per la 18ª giornata di campionato. Debutta in Coppa Italia il 14 gennaio 2019, disputando gli ultimi minuti della gara degli ottavi di finale contro la Virtus Entella, sua ex squadra, militante in Serie C. Il 12 febbraio seguente, in occasione della partita di andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League vinta (2-1) contro il Porto, realizza le sue prime due reti nelle coppe europee, diventando il più giovane calciatore italiano ad avere realizzato una doppietta nella massima competizione continentale. Sotto la guida di Claudio Ranieri, subentrato a Di Francesco, viene schierato in prevalenza come ala destra. Termina la stagione con 36 presenze stagionali e 6 gol, di cui 4 realizzati in campionato, venendo insignito del Premio Lega Serie A come miglior giovane della stagione.

Nella stagione successiva, sotto la guida del nuovo allenatore Paulo Fonseca, Zaniolo viene impiegato come esterno di destra o trequartista nel tridente a sostegno dell'attaccante centrale nel modulo 4-2-3-1 utilizzato all'inizio dal tecnico portoghese.[31] Il 19 settembre 2019 Zaniolo debutta in Europa League, realizzando un gol nella vittoria interna per 4-0 contro il İstanbul Başakşehir. Nelle settimane seguenti è protagonista dei buoni risultati della squadra, e realizza 4 gol in campionato fino alla fine dell'anno. Il 12 gennaio 2020, durante l'ultima partita del girone di andata giocata all'Olimpico contro la Juventus (1-2), riporta la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione al menisco.[36] Ritorna in campo 6 mesi dopo l'infortunio, il 5 luglio, in occasione della sconfitta subita al San Paolo contro il Napoli, subentrando a Justin Kluivert nel corso del secondo tempo. Torna al gol sei giorni dopo, realizzando una rete nella partita vinta per 3-0 in casa del Brescia alla 32ª giornata.[40] Chiude la seconda stagione alla Roma con 33 presenze totali e 8 reti.

In seguito all'infortunio al legamento del ginocchio sinistro riportato nel settembre 2020 con la nazionale, è costretto a saltare tutta la stagione 2020-2021 a causa del lungo recupero.

Ritorna in campo il 19 agosto 2021, nella partita di andata dei play-off di UEFA Conference League vinta in trasferta contro il Trabzonspor (1-2), e, dopo oltre un anno, torna al gol nella gara di ritorno all'Olimpico (3-0). Ritrova il gol in Serie A il 18 dicembre, nella vittoria fuori casa contro l'Atalanta (1-4). Il 14 aprile 2022 mette a segno la sua prima tripletta in carriera, a danno del Bodø/Glimt (4-0), nella partita di ritorno dei quarti di finale di Conference League. Il 25 maggio realizza il gol decisivo nella finale di Conference League vinta per 1-0 contro il Feyenoord all'Arena Kombëtare di Tirana, trentun anni dopo l'ultima finale europea dei capitolini e quattordici anni dopo l'ultimo trofeo.