SHOPPING

Cosa ci fanno un centrocampista ed un attaccante ex Milan in una boutique?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Manuel Locatelli oggi ha pubblicato una foto su Instagram insieme a due suoi amici e Patrik Cutrone, attaccante dell'Empoli che ha perso da qualche giorno il padre.

I due sono cresciuti insieme nelle giovanili del Milan e, nonostante abbiano preso strade differenti, sono rimasti molto amici. 

In campo, quindi, sono nemici con le maglie di Juventus ed Empoli ma fuori dal rettangolo verde amano passare del tempo insieme e magari dedicarsi anche allo shopping.

CUTRONE CON IL MILAN 

Patrik Cutrone è un calciatore italiano classe ‘98, attaccante dell’Empoli in prestito al Wolverhampton.

La sua carriera ha inizio nella Parediense, dove esordisce a 5 anni tra i pulcini. All'età di 8 anni viene tesserato dal Milan, nel cui settore giovanile si fa notare realizzando ben 136 gol. Nell'estate 2016 viene aggregato alla prima squadra per il ritiro estivo, dal nuovo allenatore Montella. Il 21 maggio 2017, a 19 anni, esordisce in Serie A, nella vittoria per 3-0 contro il Bologna alla penultima giornata che frutta ai rossoneri la qualificazione europea dopo un'assenza di tre anni. Per la stagione seguente viene inserito stabilmente in prima squadra e il 27 luglio esordisce in Europa League giocando contro l'Universitatea Craiova nel terzo turno preliminare. Nella gara di ritorno, disputata il 3 agosto, segna il primo gol da professionista contribuendo al successo per 2-0. Il 20 agosto 2017, alla 1ª giornata di campionato, realizza la prima rete in Serie A nella gara vinta (per 3-0) sul campo del Crotone. Il 23 novembre realizza la prima doppietta con il Milan, nella gara di Europa League vinta 5-1 contro l'Austria Vienna. Va a segno anche all'esordio in Coppa Italia, nel successo contro l'Hellas Verona (3-0): nei quarti di finale della stessa competizione, realizza il gol che decide il derby con l'Inter. Spesso preferito ai nuovi acquisti André Silva e Kalinić, risulta il miglior marcatore stagionale con 18 gol complessivi, 10 dei quali realizzati in campionato. Grazie anche al suo contributo, i rossoneri accedono alla finale della coppa nazionale (poi persa contro la Juventus e raggiungono un'altra qualificazione in Europa League. Dopo aver recuperato da un lieve infortunio in avvio di stagione, il 4 ottobre 2018 segna una doppietta in Europa League all'Olympiakos aiutando la sua squadra a imporsi 3-1. Il 29 novembre successivo va in rete nel 5-2 contro il Dudelange, risultando il più giovane calciatore italiano a segnare dieci gol nelle coppe europee, nonché il miglior marcatore del Milan in Europa League con dieci gol. Già penalizzato dall'arrivo di Gonzalo Higuaín, poi ceduto a gennaio, durante la seconda parte di stagione, pur realizzando una doppietta decisiva alla Sampdoria in Coppa Italia, è relegato in panchina dall'arrivo di Krzysztof Piątek. Termina la stagione con 9 gol totali, di cui tre realizzati in campionato.

LOCATELLI CON IL MILAN 

Manuel Locatelli, invece, è un centrocampista della Juventus, arrivato quest'anno dal Sassuolo. 

Originario di Galbiate, incomincia a giocare nella squadra oratoriale del Pescate, allenata da suo padre Emanuele. Dopo alcune stagioni nelle giovanili dell'Atalanta, a 11 anni passa al Milan. In rossonero gioca dagli Esordienti alla Primavera. Nella seconda parte della stagione 2015-2016 viene aggregato alla prima squadra sotto la guida dell'allenatore Cristian Brocchi. Il 21 aprile 2016, a 18 anni, esordisce in Serie A nella partita contro il Carpi (0-0) disputata a San Siro. Il successivo 14 maggio gioca la sua prima partita da titolare, nell'ultima partita del campionato in casa contro la Roma. Nella stagione successiva trova spazio con l'allenatore Vincenzo Montella, che lo impiega con continuità dopo l'infortunio occorso a Montolivo. Il 2 ottobre 2016 realizza il suo primo gol in Serie A nella partita vinta 4-3 contro il Sassuolo. Il 22 ottobre realizza il gol decisivo nella classica contro la Juventus, vinta per 1-0 (riuscendo a far trionfare il Milan sui bianconeri dopo quattro anni), contro cui il 23 dicembre si aggiudica, da titolare, anche la Supercoppa italiana, primo trofeo della sua carriera. Il 25 gennaio 2017, ancora in una sfida con i bianconeri, riceve la sua prima espulsione da professionista. Termina la stagione con 25 presenze in campionato. All'inizio della stagione successiva, il 3 agosto 2017, fa il suo esordio nelle coppe europee, giocando titolare in occasione della partita di ritorno del terzo turno preliminare di Europa League vinta per 2-0 contro i rumeni del U.Craiova. Spesso titolare in Europa League, in campionato ottiene solo 21 presenze in quanto nel suo ruolo gli viene preferito il più esperto Lucas Biglia arrivato in estate. Conclude tuttavia la stagione con 33 presenze totali.