EXTRA SOCIAL

RedBird parte dagli addii: piazza pulita Milan, salutano in cinque

Scritto da Staff CS  | 

Con l’approdo al comando di Redbird è pronta a partire la rivoluzione in casa Milan. Prima degli acquisti però si pensa alle cessioni: in cinque sono pronti a lasciare Milanello in estate.

Finale di stagione che prosegue con un’altissima dose di entusiasmo per il Milan, che dopo aver riportato nella Milano rossonera lo scudettodopo ben 11 anni di assenza, è ora ufficialmente, dopo mesi di trattative, passata nelle mani della nuova proprietà Redbird. Il ricco fondo statunitense, dopo il forfait dato da Investcorp, ha affondato sull’acquisto del club rossonero con una maxi offerta fa ben 1,2 miliardi di euro, che hanno convinto Elliott a cedere la maggioranza delle quote societarie.

Ora per Redbird sarà fondamentale mantenere alta l’asticella in casa Milan, con il club meneghino che già a partire dalla prossima stagione andrà a caccia della tanto chiacchierata “seconda stella“. A tal proposito, Maldini e Massara sono al lavoro da mesi per potenziarela rosa a disposizione di Stefano Pioli, come testimonia in primis l’acquisizione già avvenuta del parametro zero Divock Origi. Oltre agli arrivi, la dirigenza rossonera avrebbe inoltre anche stilato una prima lista delle partenze in vista della prossima estate, con ben cinque giocatori già pronti a dire addio.
 

Calciomercato Milan, non solo Brahim Diaz: Maldini ha già pronte cinque cessioni

È tempo di tirare le somme sulla straordinaria stagione del Milan, che però in estate potrebbe ritrovarsi con la rosa profondamente rivoluzionata. Infatti, tra profili in scadenza e giocatori che hanno reso decisamente meno del previsto, sono già in programma diversi addii nella prossima sessione di mercato, a partire proprio dalla linea difensiva.

Infatti sia Matteo Gabbia, prodotto del settore giovanile rossonero, che Fodé Ballo-Touré, acquistato la scorsa estate dal Monaco per 5 milioni di euro, si sono resi protagonisti di una stagione ai margini della rosa meneghina, con mister Pioli che gli ha concesso rispettivamente appena 10 e 12 presenze totali. Per entrambi il percorso al Milan sembra già terminato, così come quello di tre profili attualmente in prestito, quali Brahim Diaz, Bakayoko e Messias.

Il Diavolo starebbe infatti valutando concretamente il rientro anticipato al campo base sia per lo spagnolo, che ha steccato clamorosamente il definitivo salto di qualità in rossonero, che per il francese, completamente fuori dal progetto meneghino già dal mese di gennaio. Anche per Messias sembra vicino l’addio, con il Milan ad oggi, nonostante l’annata tutto sommato positiva del brasiliano, fortemente in dubbio sul riscatto del classe ’91, per cui servirà sborsare nelle casse del Crotone oltre 5 milioni di euro, decisamente troppi secondo la dirigenza meneghina. Riuscirà il club rossonero a rimpiazzare con successo questa lunga serie di cessioni in vista?