GOL DECISIVO

C'è solo un numero nove: l'attaccante del Benevento è ancora decisivo

Scritto da Andrea Sperti  | 

3 gol decisivi nelle ultime 3 gare ed il Benevento adesso si trova con un piede e mezzo in finale playoff di Serie B. Gianluca Lapadula, ex attaccante di Milan e Lecce, ha deciso anche l'andata della semifinale contro il Pisa con una zampata delle sue. 

Il 12 luglio 2019 si accasa al Lecce, neopromosso in Serie A, con la formula del prestito con il diritto di riscatto, fissato a 2,5 milioni di euro. Esordisce in maglia giallorossa il 18 agosto seguente in un match di Coppa Italia contro la Salernitana, contribuendo con una doppietta alla vittoria della compagine salentina per 4-0. Il 30 ottobre si sblocca anche in campionato, siglando il gol del momentaneo vantaggio in casa della Sampdoria, nella partita finita 1-1. Va a segno anche nelle successive tre sfide di campionato, in casa contro il Sassuolo (2-2), in trasferta contro la Lazio (4-2 per i biancocelesti) e in casa contro il Cagliari (2-2), partita dove verrà espulso per una rissa con il portiere Robin Olsen, trovando per la prima volta prima tre e poi quattro gol in quattro giornate consecutive in massima serie. La prima doppietta in campionato con la maglia dei salentini risale invece al 9 febbraio 2020, nella partita vinta in casa del Napoli (2-3). Con il club leccese supera, per la prima volta in carriera, la doppia cifra in una stagione di massima serie, marcando 11 gol in 25 presenze in campionato.

Benevento

Rientrato al Genoa, il 2 settembre 2020 viene ceduto al Benevento a titolo definitivo, che versa nelle casse genoane la cifra di 3 milioni di euro. Il suo esordio avviene il 26 settembre, in occasione della vittoriosa trasferta in casa della Sampdoria, mentre il 4 ottobre realizza la sua prima rete, decisiva per il successo dei sanniti sul Bologna (1-0). Nelle prime sei giornate del campionato 2020-2021 realizza tre gol, facendo registrare il suo migliore avvio in Serie A in termini realizzativi. Chiude con 8 gol in 36 presenze il campionato terminato con la retrocessione dei campani in Serie B. Nella serie cadetta segna 10 gol in 15 partite, prima di finire ai margini della rosa per dissidi con la società dovuti a ragioni di mercato. Reintegrato dopo la fine del mercato invernale, torna in campo il 23 febbraio nella ripresa di Benevento-Como. 

.