MISTER

"Diventare vecchi è obbligatorio, crescere è opzionale": l'ex Lecce festeggia così il suo compleanno

Scritto da Andrea Sperti  | 

Serse Cosmi, ex allenatore di Lecce, Crotone e Perugia, ha festeggiato oggi il suo compleanno e si è voluto autodedicare un post su Instagram, celebrando la sua filosofia di vita. Ecco di seguito la foto che ha pubblicato:

Serse Cosmi è nato a Ponte San Giovanni, frazione del comune di Perugia sita a pochi chilometri dal centro urbano. Viene soprannominato L'uomo del fiume, che è anche il titolo del libro autobiografico; a 14 anni è rimasto orfano del padre Antonio, che lo chiamò Serse in onore di Serse Coppi, fratello di Fausto. Sposato con Rosa, ha due figli: Giorgia (1989) ed Edoardo (1992).

Diplomato all'ISEF di Perugia, è stato maestro di attività motorie in scuole elementari, istruttore di nuoto e personal trainer in palestra. Nel 2000 ha ricevuto a Marsciano, il paese natale della madre, dalle mani del commissario tecnico della Nazionale italiana Giovanni Trapattoni, il "Premio regionale Nestore" come miglior sportivo umbro dell'anno.

Tifoso della Roma, in un Lazio-Perugia (3-1) della stagione 2003-2004 di Serie A, venendo allontanato dal campo per decisione dell'arbitro, al momento di imboccare l'ingresso per gli spogliatoi, tra i fischi del pubblico di fede biancoceleste, esclamò «Forza Roma!». In pubblico appare quasi sempre con un cappellino. Ha prestato la voce al personaggio Don Hall (anch'egli indossa un cappellino con visiera) nella versione italiana del cartone animato I Robinson - Una famiglia spaziale.

Inoltre, ai tempi in cui allenava il Perugia, ha preso parte al film Il maestro di lingue, interpretando il ruolo di un detenuto. Nel 2009, periodo in cui era senza squadra, è stato commentatore e opinionista per alcune trasmissioni televisive. Nel giugno 2012 è spesso ospite alle trasmissioni Rai “Notti Europee”, condotta da Andrea Fusco e Simona Rolandi, “Mattina Europei”, condotta da Mario Mattioli e nei pre e post partita nella trasmissione condotta da Franco Lauro. 

Dal 2016 è cittadino onorario della città di Trapani.