EXTRA SOCIAL

Un disastro dopo l’altro, il destino è segnato: esonero lampo

Scritto da Staff CS  | 

Ancora una giornata disastrosa per il Manchester United di Cristiano Ronaldo che crolla in trasferta sul campo di un Everton tutt’altro che entusiasmante. Sul banco degli imputati anche Ralf Rangnick. I tifosi non ne possono più.

Il campo è come sempre è giudice supremo al netto dei nomi. Lo sa bene il Manchester United, sempre più lontano dalla zona Champions League dopo il ko odierno contro l’Everton. Nel mirino della critica nuovamente Ralf Rangnick.

Disastro Manchester United, un altro flop in Premier League: i tifosi non ne possono più

Nuovo ko in Premier League per il Manchester United che crolla anche in casa di un Everton in netta difficoltà ed impelagato nella lotta per non retrocedere. Punti importanti per i ‘Toffees’ che al contrario mandano ancora in crisi i ‘Red Devils’, troppo sterili in fase offensivi e disattenti in quella difensiva. I gol di Ronaldo e soci non arrivano e la Champions League diventa sempre più un miraggio come evidenziato anche dallo stesso Ralf Rangnick in una intervista alla ‘BBC’: “La Champions? Adesso si fa dura, è inutile continuare a sperare negli errori delle squadre che ci stanno sopra se continuiamo a commetterli anche noi. Potevamo fare di più in questa partita, l’abbiamo messa sul piano della tecnica e della fantasia, ma alla fine nell’ultimo terzo di gara avevamo troppi pochi calciatori all’interno dell’area. Se l’avessimo impostata sul piano fisico forse avremmo vinto”.

Lo stesso Rangnick, finito ancora nel mirino dei tifosi, sul prossimo tecnico ha detto: “La prossima stagione arriverà un nuovo tecnico, questo è certo, dunque non ha importanza quando arriverà l’annuncio”.

Calciomercato Manchester United, esonero Rangnick: “Licenziamolo ora”

Nonostante un futuro già segnato, con un nuovo tecnico da portare ad Old Trafford, le critiche a Rangnick da parte dei tifosi non mancano. Qualcuno chiede anche l’esonero immediato, con anticipo sul finale della stagione. Tanti i messaggi su Twitter: “Perché abbiamo licenziato una leggenda? Rangnick ha fallito miseramente come manager. Si spera che il suo ruolo futuro nel club sia un enorme miglioramento. Non vedo l’ora che la stagione finisca. La gerarchia e i giocatori dello United sono stati assolutamente vergognosi quest’anno”, “Lo United potrebbe dover licenziare Rangnick ad interim“, “Di questo passo, licenzieranno Rangnick da quel direttore tecnico o da qualsiasi posizione che deve ancora assumere”, “Avrebbero dovuto licenziare Rangnick e dare il lavoro a Paul Scholes o Nicky Butt fino alla fine della stagione”, “Licenziamo Rangnick“, “Possiamo licenziare Rangnick e lasciare che i giocatori si selezionino da soli nei giorni delle partite? Non ha senso averlo lì”.